Debutto della nuovissima bicilindrica Yamaha MT-07 al Salone del Motociclo Eicma 2013 di Rho-Pero, moto che si appresta a diventare il nuovo punto di riferimento delle moto entry level. Il suo design, il carattere del motore e la capacità di coinvolgere emotivamente il pilota rappresentano alla perfezione il “Lato nascosto del Giappone” della famiglia MT.

Il nuovo bicilindrico fronte marcia da 689 cc eroga una coppia eccezionale, e insieme al leggero e compatto telaio tubolare monotrave fa di MT-07 una moto unica che ha l’obiettivo dichiarato di risvegliare la voglia di moto in molti piloti di tutta Europa, perché riporta nel mondo del motociclismo il divertimento, la passione e l’eccitazione. Il tutto a un prezzo ragionevole, ma senza rinunce.

La nuova Yamaha MT-07 non è una moto che può essere definita o classificata solo attraverso le sue specifiche tecniche. Per la cronaca, i dati che riguardano questo nuovo modello e che tutti vorranno sapere subito sono: 74,8 CV, 68 Nm a 6.500 giri/min e 179 kg di peso in assetto di marcia (peso a secco 164 kg). In realtà, questi numeri rappresentano solo in piccola parte la storia MT, perché MT-07 non è stata progettata solo per essere la più veloce, la più potente, la più maneggevole o la più sofisticata. Semplicemente, questa moto è stata creata per offrire un modello entry level capace di trasmettere emozioni nuove, attraverso l’erogazione di coppia e la capacità del design di esaltare la passione pura, quella che ha spinto tutti noi ad avvicinarsi al motociclismo. La nuova MT-07 è dedicata a chi vuole un approccio diverso al mondo delle due ruote. I neofiti che si stanno affacciando al motociclismo e stanno cercando un tipo diverso di moto sportiva scopriranno che MT-07 è bella da vedere, offre sensazioni intense ed è facile e divertente da guidare. Yamaha pensa anche che i piloti più esperti che cercano una moto divertente versatile, compatta e non banale troveranno in MT-07 una risposta che supera le loro aspettative.

TUTTA L’EICMA IN DIRETTA SU LEONARDO.IT

EICMA 2013: tutte le novità al Salone del Motociclo