Fiat ritorna come sponsor di Yamaha in MotoGP. Il colosso giapponese ha comunicato l’accordo con il Gruppo Fiat come Official Sponsor e fornitore ufficiale di veicoli per la stagione 2014 del campionato. L’azienda torinese (CLICCA QUI PER IL NUOVO NOME) scenderà in pista con il marchio Fiat Professional il cui logo sarà visibile su tutto l’equipaggiamento del team e sui cupolini delle M1 di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (CLICCA QUI PER IL 2014 CHE ATTENDE IL DOTTORE). Come parte dell’accordo, Fiat Professional fornirà anche i veicoli commerciali per assistere le operazioni logistiche di Yamaha: questi includono il Ducato Van e i modelli Fiat Scudo Panorama. Ci sarà supporto logistico aggiuntivo con la fornitura di vetture del gruppo Fiat in Italia a ogni gara e in ogni test in tutto il mondo.

Dopo essere stato sponsor principale dal 2007 al 2010, Fiat torna dunque sulle Yamaha ufficiali: “Una squadra corse ha bisogno di un sacco di cose al momento giusto e tutto deve funzionare bene  - ha detto Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha Motor Racing -. Dietro il pilota c’è quello che noi chiamiamo il back office, le persone che mantengono la squadra in piedi. Una quantità enorme del nostro lavoro è la logistica, lo spostamento di persone, strumenti, la preparazione, ecc. L’arrivo di un partner come Fiat Professional, che ci offre eccellenti mezzi di trasporto affidabili al 100 %, è un’aggiunta perfetta alla nostra famiglia. Siamo stati con il Gruppo Fiat dal 2007 e abbiamo avuto una collaborazione lunga e di successo. Siamo fiduciosi che la stagione 2014 ci porterà nuove soddisfazioni da condividere insieme”.

Gli fa eco Hansen Henrik Starup, Head of Brand Fiat Professional: “Siamo ovviamente molto contenti di essere associati alla Yamaha in MotoGP, squadra che ha il maggior numero di vittorie e cerca sempre di essere la numero uno. Come Fiat Professional crediamo negli stessi valori come il lavoro di gruppo, le prestazioni e l’alta qualità, e naturalmente abbiamo l’ ambizione di vincere come Yamaha.  Con la Yamaha abbiamo la possibilità di aumentare la consapevolezza internazionale del nostro marchio: è una corrispondenza perfetta e una grande opportunità”.