Sono bastati un quarto e un secondo posto a José Maria Lopez per laurearsi per la terza volta consecutiva campione del WTCC, il campionato mondiale per vetture turismo.

Il pilota argentino, che il prossimo anno lascerà il WTCC per correre in Formula E, ha colto ieri nella tappa di Motegi, in Giappone, l’ennesimo alloro che lo ha confermato il numero uno della categoria dopo l’ennesima stagione trionfale a bordo della Citroen C-Elysée.

Nonostante la tripletta firmata Honda nella Opening Race, con Norbert Michelisz partito in pole position e dominatore davanti ai compagni Rob Huff e Tiago Monteiro, Citroen e Lopez sono stati i veri protagonisti del week-end. Nella gara che ha aperto la giornata, infatti, il pilota argentino è stato protagonista di una bella rimonta che lo ha portato dal decimo al quarto posto, per poi confermare la propria superiorità nella Main Race.

Quest’ultima è stata vissuta dal portacolori Citroen al comando per quasi tutti i giri ad eccezione del finale, quando, calcolatrice alla mano e giocando di squadra, Lopez ha lasciato volare verso la vittoria il compagno Yvan Muller accontentandosi del secondo posto che è valso comunque la conquista matematica del titolo iridato.

La classifica piloti del WTCC 2016 vede quindi l’argentino campione del mondo in carica ormai irraggiungibile con i suoi 319 punti, seguito dalla coppia Tiago Monteiro e Yvan Muller a quota 199. La graduatoria dei costruttori vede invece dominare indisturbata Citroen con 791 punti, mentre Honda detiene la seconda piazza a quota 583 e Lada chiude il podio con i suoi 435 punti.