Il nono appuntamento del mondiale di Rallycross è andato in scena in Francia a Lohéac. Il pubblico giunto in massa, oltre 45.000 spettatori, ha potuto gioire per le prestazioni straordinarie dei piloti di Peugeot, Sebastien Loeb e Timmy Hansen. Per la Casa transalpina è stato un grande successo questo appuntamento, infatti è riuscita a conquistare il settimo podio della stagione. A portare a termine la missione è stato Sebastien Loeb che ha portato a casa il secondo gradino del podio, mettendo in mostra tutte le qualità e la velocità che contraddistingue la Peugeot 208 WRX. Dopo avere vinto la Q2, Loeb era in testa alla classifica provvisoria al termine della prima giornata, in cui ha stabilito anche il nuovo record della pista con il tempo di 36”095. La domenica la pioggia ha contraddistinto la giornata, ma il pilota francese non ha avuto grandi problemi. Secondo nella sua semifinale, ha poi confermato questo risultato anche in finale. Timmy Hansen invece è stato sfortunato, dopo aver fatto il miglior tempo nella sua semifinale, un problema al cambio lo ha costretto a chiudere la finale al sesto posto. Grazie a questi risultati il Team Peugeot Hansen consolida il suo secondo posto nella classifica provvisoria del Campionato Team e distacca di 15 punti l’inseguitore più immediato. Per la cronaca la vittoria è andata a Johan Kristoffersson su Volkswagen Polo GTI.

Le parole dei protagonisti

Kenneth Hansen, Team Principal: “Abbiamo disputato un buon weekend. Avevamo lavorato molto perché qui volevamo vincere e siamo stati davvero competitivi. Nonostante le condizioni rese difficili dalla pioggia domenica, abbiamo giocato bene le nostre carte. Abbiamo fatto un buon lavoro di squadra che ci ha permesso di ottenere un altro podio. Possiamo ritenerci soddisfatti anche se, ad un certo punto, avevamo avuto la sensazione di potere vincere la gara.” Sébastien Loeb (pilota della PEUGEOT 208 WRX #9) “Sono arrivato secondo nelle qualifiche, secondo nella mia semifinale e poi secondo nella finale. Troppi secondi posti, avrei voluto rimontare di una posizione… Comunque è stato un buon weekend. Abbiamo conquistato molti punti ed è positivo in uno sport in cui diversi parametri sono imponderabili. Correre in casa ti mette addosso una certa pressione. Volevo rendere felici gli oltre 70.000 spettatori venuti ad assistere alle gare, perché molti di loro erano lì per me. Fa sempre piacere e volevo ripagarli. Ho guadagnato un posto rispetto al mio risultato del 2016 su questa pista. L’anno prossimo devo assolutamente vincere!

Sébastien Loeb (pilota della PEUGEOT 208 WRX #9): “Sono arrivato secondo nelle qualifiche, secondo nella mia semifinale e poi secondo nella finale. Troppi secondi posti, avrei voluto rimontare di una posizione… Comunque è stato un buon weekend. Abbiamo conquistato molti punti ed è positivo in uno sport in cui diversi parametri sono imponderabili. Correre in casa ti mette addosso una certa pressione. Volevo rendere felici gli oltre 70.000 spettatori venuti ad assistere alle gare, perché molti di loro erano lì per me. Fa sempre piacere e volevo ripagarli. Ho guadagnato un posto rispetto al mio risultato del 2016 su questa pista. L’anno prossimo devo assolutamente vincere!”.

Timmy Hansen (pilota della PEUGEOT 208 WRX #21) “Sono davvero contento di avere vinto la mia semifinale. Avevo un buon ritmo e Sébastien ha fatto un piccolo errore dopo il mio joker lap, il che mi ha permesso di prendere il comando della gara senza correre rischi eccessivi. Nella finale, sono partito con la determinazione di vincere la gara, ma ho commesso un piccolo azzardo all’inizio e mi sono quasi bloccato. Nonostante ciò, sono riuscito a conquistare il secondo posto alla prima curva. Ho seguito il mio ritmo, ma non è bastato per rimanere dietro a Johan. Dopo ho commesso un errore e poi si è rotto il cambio.