La Toyota si appresta a fare ritorno nel mondiale rally nel 2017, quando la Yaris WRC andrà a competere con le sue avversarie lungo le strade di tutto il mondo. Il progetto è ambizioso e il Colosso giapponese vuole tornare a vincere con un’auto competitiva sin da subito.

Per questo, il team principal del team ufficiale è un certo Tommy Makinen, uno che ha vinto ben 4 mondiali rally e che, fino all’era di Loeb, era uno dei piloti più titolati in assoluto della categoria. Il finlandese si prenderà cura della nuova Yaris WRC in tutte le fasi del progetto, visto che la vettura verrà costruita dalla Tommy Makinen Racing a Puuppola.

I test, per scaricare al meglio i tanti cavalli del 1.6 turbo che andrà a fornire la spinta necessaria alla Yaris WRC, inizieranno a marzo, quindi l’auto inizierà a muovere i primi passi in maniera ufficiale e partirà la messa a punto, che poi dovrà tenere conto anche dei cambi regolamentari previsti per il 2017.

Intanto è stata svelata la livrea della vettura, niente di fantascientifico, i colori sono quelli del Brand giapponese, ovvero bianco rosso e nero, sistemati sul corpo vettura con una grafica sportiva, mentre la linea è arricchita dai tanti elementi aerodinamici che servono per garantire la massima deportanza.

Ma l’aspetto interessante riguarda il progetto per i piloti. Infatti, Makinen vorrebbe due big del rally al volante della sua creatura, due nomi che andrebbero a formare un dream team: Sebastien Loeb e Petter Solberg. Certo, non sarà facile convincerli, visto che il francese è legato al Gruppo PSA, con cui intende riprovare a vincere la sfida della Dakar nel 2017, mentre l’altro sta correndo, con profitto nel rally cross.

Comunque, Makinen potrebbe avere degli argomenti molto convincenti e, l’eventuale duello tra Loeb ed Ogier, sarebbe decisamente interessante per gli appassionati, considerando la rivalità tra i due che ha comportato il passaggio dell’attuale campione del mondo dalla Citroen alla Volkswagen.