Il mondiale WRC trova un altro protagonista, un pilota arrembante, su una vettura in continua crescita, la Hyundai i20 WRC, che risponde al nome di Hayden Paddon. E’ sua infatti la vittoria nella gara d’Argentina del mondiale 2016.

Una vittoria importante, arrivata con il successo nella power stage, che ha consentito al driver in questione di essere il primo neozelandese a trionfare in una prova del mondiale rally, ma soprattutto di battere un autentico fenomeno come Ogier, che sta dominando la stagione 2016 come le altre 2 precedenti.

L’alfiere della Hyundai ha mostrato una certa familiarità con lo sterrato argentino sin dalle prime fasi della gara, ma all’inizio è stato costretto ad inseguire Latvala, velocissimo, prima di incappare in uno dei suoi soliti errori.

Così, Paddon, nella prova speciale numero 14 ha beneficiato della situazione ritrovandosi primo con 29 secondi di vantaggio su Ogier. Lo stesso campione del mondo, nelle prove successive ha ridotto il gap sul neozelandese della Hyundai fino a portarsi a soli 2,6 secondi, ma nella power stage quest’ultimo ha tirato fuori il massimo dalla sua i20 WRC ed è ha trionfato sia nella prova che nella gara.

Completa il podio Mikkelsen, con l’altra Polo R WRC, distante dai primi due ed autore di una gara precisa e priva sia di errori che di prestazioni esaltanti. A conti fatti non ha lottato per la vittoria, ma comunque ha capitalizzato al massimo il suo lavoro, ottenendo anche la terza piazza nella classifica generale, a 44 punti da Ogier, che è leader e domina il mondiale con ben 39 punti sul secondo che è diventato proprio il protagonista del rally d’Argentina, ovvero Hayden Paddon.

Ai piedi del podio la Hyundai di Daniel Sordo che si posiziona davanti alla Fiesta RS WRC di Mads Ostberg. Mentre non era della partita Kris Meeke, il vincitore del 2015, rimasto a sviluppare la nuova Citroen C3 WRC 2017.