Il mondiale rally si è spostato in Corsica, con i bolidi del WRC che hanno dovuto affrontare più di un’insidia durante il Tour de Corse, funestato dal maltempo che ha interessato il territorio nel quale si è svolta la manifestazione sportiva.

In queste condizioni proibitive, l’ha spuntata, per la terza volta durante la stagione, un meticoloso Matti Latvala, che è riuscito a compiere una gara senza sbavature, unendo alla sua proverbiale velocità una consistenza che l’ha portato sul gradino più alto del podio.

Niente da fare per Ogier, il campione del mondo in carica che si è già confermato, ha vinto la Power Stage, e quindi ha conquistato 3 punti mondiali, ma poi è stato rallentato da una foratura e, infine, ha perso tempo prezioso durante un trasferimento nella giornata di venerdì.

Così, a festeggiare per la prima volta il secondo gradino del podio in carriera, è stato Elfyn Evans, che è riuscito a condurre la sua Ford Fiesta RS WRC tra le Polo R WRC di Latvala e Mikkelsen, il quale, nonostante abbia tentato una furiosa rimonta, si è dovuto accontentare di un terzo posto che è comunque un buon risultato.

Relegato ai piedi del podio Kris Meeke, che con la sua DS3 WRC ha chiuso al quarto posto davanti ad Hayden Paddon, primo pilota Hyundai al Tour de Corse. Gara amara per il velocissimo Robert Kubica, che ha ottenuto un ottimo secondo posto nella prima tappa, ma poi, nonostante i due punti mondiali conquistati, è scivolato nelle retrovie a causa della rottura di ben due cerchi della sua vettura.

Insomma, ancora una volta una gara vinta dalla Volkswagen, in questo caso con Latvala, ma la Ford Fiesta RS WRC si è dimostrata molto competitiva in condizioni avverse facendo valere l’ottimo telaio e le doti di equilibrio generali.

Vedremo se con il ritorno di Toyota nel 2017 cambierà l’egemonia nel WRC.