La Lotus è reduce da due gran premi veloci a Monza e a Spa ed ha dovuto anche starsene ai box con Grosjean che aveva rimediato una squalifica per l’incidente procurato in Belgio. Adesso, di nuovo in pista, la coppia di piloti non entusiasma.

Lotus deludente durante l’appuntamento di Singapore. Il fine settimana è sembrato deludente fin dall’inizio. Eppure si parlava di rinascita della squadra, con Raikkonen lanciato alla rincorsa di Alonso nella classifica iridata.

Invece a tenere alto il nome della squadra ci ha dovuto pensare Grosjean che alla fine delle qualificazioni è ottavo mentre il suo compagno di squadra, che non ha avuto accesso alle Q3, è soltanto dodicesimo in griglia.

Anche Raikkonen che in genere in questi circuiti molto tecnici è abilissimo, ha avuto difficoltà, forse colpa della nuova ala anteriore che gli hanno montato i tecnici? Questo particolare è ancora tutto da valutare, fatto sta che Kimi, come Vettel, non nasconde il suo rammarico ai giornalisti:

La macchina era meglio oggi in qualifica che ieri. Siamo veloci con le gomme usate ma per qualche motivo abbiamo sofferto con il grip delle nuove nella seconda sessione. Sicuramente la dodicesima posizione non è la posizione che volevamo; sembra che non abbiamo la velocità per combattere per le posizioni di vertice qui. Vedremo cosa possiamo fare domani.