Nel 2002, la sicurezza dei SUV è entrata in una dimensione completamente nuova quando Volvo Car Group ha lanciato il modello XC90 – e a più di dieci anni di distanza lo statunitense IIHS (Istituto di Assicurazione per la Sicurezza Stradale) continua ad annoverare l’iconica XC90 fra le automobili più sicure oggi sul mercato, assegnandole il Top Safety Pick+ 2014.

“Il riconoscimento dell’IIHS evidenzia la sostenibilità della nostra leadership nell’ambito della sicurezza automobilistica. E la nuova XC90, il cui imminente lancio è previsto nel 2014, sarà dotata di nuovi e avanzatissimi dispositivi di sicurezza che ci avvicinano ulteriormente all’obiettivo che ci siamo posti per il 2020, ovvero l’azzeramento del numero di feriti o di vittime a seguito di incidente in una nuova Volvo. La nostra strategia a lungo termine è imperniata sull’evitare del tutto gli incidenti fra automobili,” ha dichiarato Thomas Broberg, Senior Safety Advisor di Volvo Car Group.

Struttura frontale rivoluzionaria
Mentre molti veicoli sono stati sottoposti a modifiche strutturali significative per potersi aggiudicare un buon punteggio nel test d’impatto “small overlap”, la XC90 ha mantenuto essenzialmente la medesima struttura di base della sette posti introdotta nel 2002. Volvo XC90 è il terzo modello Volvo ad aggiudicarsi il riconoscimento Top Safety Pick+ da quando nel 2012 l’IIHS ha esteso il proprio ambito di valutazione alla protezione degli occupanti del veicolo in caso d’impatto con piccola sovrapposizione, introducendo il relativo test. Le Volvo che hanno precedentemente conseguito il punteggio più alto nel nuovo programma di test sono la S60 e la XC60.