La nuova versione della Volvo V60 Cross Country, presentata in anteprima assoluta al Salone di Detroit di quest’anno, è un qualcosa di unico, irripetibile, sicuramente personale.

Ne è passata di acqua sotto i ponti da quel 1997, quando Volvo un fuoristrada, una variante alla sua gamma di station wagon. Fu il primo marchio del lusso a farlo, un qualcosa che poi fu da apripista per altri marchi.

Oggi i crossover sono diffusissimi ma, nel segmento delle berline, ecco presentato la S60 Cross Country, la prima berlina di lusso che offre lo stesso livello di robustezza e capacità dinamiche delle rinomate station wagon della gamma Cross Country.

Un’altezza da terra maggiorata di 65 mm, trazione integrale, l’eleganza di una berlina e prestazioni di un fuoristrada, cerchi da 18” e 19” e pneumatici con profilo alto, che contribuiscono a un maggiore confort, sottolineano la natura di fuoristrada dell’auto, riducono la rumorosità e offrono protezione supplementare alle ruote quando necessario.

Le motorizzazioni della Volvo S60 Cross Country vanno dalla potente unità a benzina T5 con trazione integrale in grado di erogare fino a 254 CV, al motore diesel D4 da 190 CV con trazione anteriore basato sull’architettura di Volvo ai vertici del segmento. Come lo si vede, comunque dei propulsori di primissimo piano.