Sono molteplici le novità in Casa Volvo, la prima è la produzione negli Stati Uniti della berlina sportiva S60, che avverrà nel nuovo stabilimento produttivo statunitense a Charleston, nel Sud Carolina. Il lancio combinato dell’automobile e l’apertura della fabbrica rafforzano l’impegno di Volvo Cars negli USA, un mercato importante per il costruttore di origine scandinava e la sua nuova berlina sportiva premium. La nuova S60 è la prima auto Volvo prodotta al di là dell’Oceano Atlantico.

“La nuova S60 è una delle più eccitanti vetture Volvo che abbiamo mai realizzato”, ha dichiarato Håkan Samuelsson, presidente e amministratore delegato di Volvo Cars. “È una vera macchina da pilota che ci offre una posizione di forza nei mercati berlina statunitensi e cinesi, creando ulteriori opportunità di crescita per Volvo Cars”. Una novità importante che riguarda questo veicolo è l’assenza di una proposta nel listino di una motorizzazione a gasolio. L’idea infatti è quella di continuare a puntare e a portare avanti la strada dell’elettrificazione e di un futuro a lungo termine oltre al tradizionale motore a combustione.

Su cosa punterà Volvo a livello di motori? Sulla nuova S60 saranno disponibili due motori ibridi plug-in a benzina turbo e super-caricati: l’ibrido plug-in AWD T6 Twin Engine di Volvo che genera 340 CV combinati e il pluripremiato ibrido plug-in T8 Twin Engine AWD che eroga 400 cv. Al momento del lancio però saranno disponibili i comprovati motori a benzina T5 e T6 di Volvo. La nuova S60 condivide la piattaforma Scalable Product Architecture (SPA) di Volvo Cars, la tecnologia di sicurezza e il sistema di infotainment con la nuova station wagon di medie dimensioni V60, lanciata all’inizio di quest’anno, così come le auto della Serie 90 di alta gamma e la pluripremiata XC60, che hanno raggiunto livelli di sicurezza leader del settore. Questo rende la nuova S60 una delle auto più sicure sulla strada.