La nuova Volkswagen Tiguan 2016 è una vettura nuova, decisamente innovativa e quasi totalmente differente dalla vecchia generazione. Resta ovviamente una di famiglia, ma questa volta il gruppo tedesco ha cercato di proporre qualcosa di totalmente nuovo. Forte anche del fatto che, spiace dirlo, ma rispetto alla vecchia generazione di Tiguan qui troviamo molto.

Un design moderno, cosa che oggigiorno offrono tutti. Ma anche tanto spazio negli interni, comportamenti su strada che tendono a garantire la massima sicurezza del passeggero e grandi prestazioni anche offroad. Il perché precedentemente l’azienda tedesca non avesse implementato sul vecchio suv cotanta strumentazione non è cosa semplice, ma sta di fatto che ora la nuova Volkswagen Tiguan si presenta sul mercato con i galloni di sicuro successo. E questo per quattro principali motivi:

Una vettura tutta nuova

Il primo è palese: si tratta di una vettura tutta nuova. Un’auto convincente, che ha convinto anche chi l’ha prodotta e convincerà chi la comprerà. Le differenze con la vecchia generazione si vedono ma è chiaro che, come il saggio ricorda, solo sbagliando si può imparare. E dunque ecco che da Wolfsburg rilanciano sul mercato una vettura con un look moderno, ispirata alla Touareg, con interni curati e dalla pregiata finitura. I materiali utilizzati sono tutti di qualità e, cosa da non sottovalutare, l’ampia possibilità di poter inserire una gamma di optional a pagamento quasi infinita. Senza dimenticare tutto quello che concerne la sicurezza, la connettività e i propulsori.

La vastità della gamma motori

I motori, appunto. Al lancio della gamma italiana ci troviamo di fronte alle versioni Style (prezzo da 27.550 euro), Business (da 28.650 euro) ed Executive (da 33.900 euro); la dotazione di base è il quattro cilindri a benzina FSI di 1,4 litri da 125 cavalli (92 kW) con cambio manuale; in alternativa il 150 cavalli (110 kW) con cambio automatico a doppia frizione. La trazione è solo anteriore. Per chi volesse puntare su propulsori differenti, presenti anche il diesel 1.6 TDI (115 cavalli, trazione solo anteriore, cambio manuale o DSG) e il 2.0 litri TDI da 150 cavalli (140 kW); quest’ultimo motore, nella sola versione Executive, è disponibile anche nelle varianti da 190 o 240 cavalli. Le possibili combinazioni e la varietà di propulsori offerta è pressoché sterminata, cosa che rende la nuova Tiguan una vettura molto allettante ed intrigante.

L’unicità degli interni

Altro dettaglio decisamente importante è quello degli interni: mai come ora l’importanza per l’abitacolo data da Volkswagen per la Tiguan si è rivelata così importante. E non è di certo una cosa da sottovalutare, visto che comunque ci troviamo di fronte ad un primo periodo di mercato (gennaio-marzo 2016) dove il brand Volkswagen ha registrato un calo di vendite dell’1%: numeri importanti, conseguenza anche di quanto accaduto a fine 2015 con il dieselgate. Sta di fatto che l’azienda di Wolfsburg, giustamente, per recuperare il cordone ombelicale con i propri clienti ha deciso di proporre il meglio che può in chiave mercato. E dunque ecco arrivare il già citato abitacolo ampio e confortevole: spazio per la gambe più ampio, vano di carico molto capiente, sedili posteriori abbattibili. E poi la tecnologia, che offre una plancia comandi piena di funzioni e con la quale si può fare tutto: dal controllo della vettura e delle sue performance alla connettività di smartphone e tablet, fino alla tenuta di strada per una sicurezza senza precedenti.

Perfetto per la strada, sublime per l’offroad

E poi la guidabilià: la nuova Volkswagen Tiguan ha una dinamicità unica per chi ama il piacere di una guida senza troppi fronzoli, pulita e chiara. Ma allo stesso tempo offre un assetto che, nonostante privilegi il comfort con sospensioni non troppo rigide, offre anche prestazioni fuoristradistiche notevoli. Il mezzo ideale per chi deve muoversi nel traffico urbano, dunque, con il 2.0 diesel con motore da 150 cavalli che appare come il propulsore più indicato. Ma anche per chi l’asfalto lo vede solo con il binocolo. E dunque, ecco arrivare l’offerta Offroad Pack, al costo di 350 euro per le versioni Style e Business. Di fatto, si offre un angolo d’attacco maggiorato, listelli sottoporta anteriori in alluminio e protezione inferiore per il motore. La trazione integrale 4Motion, poi, fa tutto il resto. I prezzi: il listino parte dai 27.550 euro necessari per acquistare la vettura con propulsore 1.4 TSI Style, fino ai 45.500 euro per la 2.0 BiTDI 4Motion R-line.