Volkswagen T-Cross Breeze è il nuovo concept della casa di Wolsfburg lanciato in anteprima mondiale al Salone di Ginevra 2016. Il prototipo è un crossover cabrio della categoria della Polo e anticipa la generazione di crossover e SUV di nuovo sviluppo dato che alla Tiguan e alla Touareg si aggiungeranno in futuro altri tre modelli.

Con i suoi 4.133 mm, il Volkswagen T-Cross Breeze è leggermente più lungo della Polo Cross. Passo lungo (2.565 mm) e sbalzi ridottissimi: questi in sintesi i presupposti essenziali per proporzioni sportive. Il prototipo è largo 1.798 mm (specchietti retrovisori esterni esclusi), un valore decisamente più alto rispetto alle vetture della classe della Polo. A bordo del T-Cross Breeze i passeggeri siedono poi notevolmente più in alto. A capote chiusa, l’altezza complessiva di questa Volkswagen misura 1.563 mm.

Esteticamente il frontale si distingue per una calandra decisamente ampia e gruppi ottici sottili. Le inconfondibili luci diurne a LED con arco voltaico in filigrana posizionate sotto i fari con la medesima tecnologia LED, e i grandi “anelli” intorno ai fendinebbia (sempre a LED), sottolineano il carattere e l’originalità del crossover compatto. Anche le fiancate sono inconfondibili. Altri componenti che caratterizzano questa parte della vettura sono i cerchi in alluminio da 19 pollici vantano un design a spirale personalizzato, in corrispondenza del mozzo ruota, con elementi in plastica colorata a forma di stella. A dominare il posteriore, invece, un cofano estremamente largo con gruppi ottici a LED integrati. Al di sotto di quest’ultimo ritroviamo infine un bagagliaio di circa 300 litri di capacità.

Il T-Cross Breeze è verniciato in un verde chiamato Summer Green Metallic, che si abbina con il colore in contrasto dei particolari in Deep Teal (una tonalità fredda e scura del color petrolio). Sono in quest’ultima tonalità i passaruota maggiorati, la calandra e le parti inferiori delle fiancate e dei paraurti. Il colore Deep Teal è utilizzato anche per gli elementi in plastica e la parte interna dei cerchi mentre la capote in tessuto è di colore nero. Internamente i designer si concentrano sull’essenziale, dando vita a un nuovo modo di vivere lo spazio e disegnando un posto di guida di nuova concezione.

La concept car monta un motore turbo benzina a iniezione diretta (TSI) da 110 CV e 175 Nm di coppia massima disponibili a partire da 1.500 giri. Il TSI aziona l’asse anteriore mediante un cambio DSG a doppia frizione a 7 rapporti. Con questa dotazione, il crossover cabrio del peso di 1.250 kg passa da 0 a 100 km/h in 10,3 secondi, con una velocità massima che si attesta su 188 km/h. I consumi e le emissioni di CO2 sono pari rispettivamente a 5,0 l/100 km e 115g/km. Complice anche un serbatoio carburante da 40 litri, l’autonomia teorica raggiunge gli 800 km.

L’interfaccia uomo-macchina (HMI) interattiva fornisce un’interessante anteprima della prossima generazione di vetture. In questo caso, con il T-Cross Breeze la Casa di Wolfsburg ha trasferito il visionario sistema del BUDD-e sulla classe compatta. Due display fisicamente separati si fondono tra loro sotto il profilo estetico e funzionale: l’Active Info Display come strumentazione programmabile dall’utente davanti al guidatore e la Head Unit come schermo separato del sistema di infotainment nella consolle centrale.

Il T-Cross Breeze è dotato di un sistema di selezione predittiva del profilo di guida. Questa funzione di assistenza, strettamente collegata in rete con sistema di navigazione, telecamera anteriore e altri sistemi Volkswagen, consente di registrare, per esempio, parametri come la topografia del percorso. Attivando la funzione automatica della selezione predittiva del profilo di guida, il sistema reagisce in autonomia, modificando per esempio le caratteristiche di motore, sospensioni e sterzo a seconda della situazione di marcia. Superfici touch e soluzioni by wire di nuovo sviluppo sostituiscono i tradizionali interruttori e tasti. Beats Electronics, fornisce il sistema audio con un subwoofer integrato nella consolle centrale tra guidatore e passeggero con un’amplificatore a 8 canali da 300 watt simile sotto il profilo tecnico a quello della nuova !up.