Chi l’ha detto che se un gruppo automobilistico ottiene risultati globali che lo collocano al vertice delle classifiche di vendita, possa permettersi il lusso di mantenere in listino modelli che non ricevono la domanda prevista? Il dilemma riguarda una delle realtà più in vista degli ultimi anni e con una solida tradizione alle spalle, ovvero il Gruppo Volkswagen, che proprio nella gamma di Wolfsburg starebbe operando dei sostanziali cambiamenti.

La notizia è stata pubblicata da Spiegel, e anche se, al momento, non c’è una fonte ufficiale, suscita ugualmente un certo interesse. In pratica, la Volkswagen starebbe per tagliare dal listino i modelli con meno richiesta sul mercato, in modo da ridurre i costi di produzione.

Così, tra le vetture che potrebbero sparire in un prossimo futuro troviamo la variante a 3 porte della Polo, anche se questa previsione suscita una certa perplessità in quanto la variante da corsa, ovvero la WRC con cui Ogier sta dominando anche questa stagione, si basa proprio sulla versione a 3 porte dell’ormai famoso modello di segmento B.

Più condivisibile invece, l’eventuale scelta di non replicare l’esperimento coupè-cabrio relativo alla Eos. Certo, la vettura è ben fatta, come tutte le Volkswagen, ma non ha mai suscitato il giusto interesse nella clientela, cannibalizzata anche dalla Golf Cabrio e dal Maggiolino a cielo aperto. Inoltre, la soluzione del tetto ripiegabile in metallo non è più in voga tra i costruttori, per cui l’ipotesi di non dare un successore al modello risulta comprensibile.

Meno plausibile, e decisamente triste invece, sarebbe la dipartita di un’auto carismatica come il Maggiolino. Un modello di grande appeal, in grado di fare concorrenza alla MINI, realizzato sulla meccanica della Golf e decisamente accattivante nella seconda serie. Vederlo sparire dalla gamma sarebbe un colpo al cuore per gli automobilistici più nostalgici, soprattutto alla luce del fatto che di recente erano state fatte ipotesi di ulteriori varianti da realizzare.

Chiaramente, attendiamo conferme o smentite ufficiali, intanto prendiamo atto di queste ipotesi che vedono al centro dell’attenzione un Marchio molto apprezzato dagli utenti delle quattro ruote.