La seconda generazione della Volkswagen Passat Alltrack è stata presentata in anteprima mondiale in occasione del Salone di Ginevra 2015. La casa di Wolfsburg punta su cinque nuovi propulsori a iniezione diretta: due motori turbo benzina TSI e tre Turbodiesel TDI tutti Euro 6. I potenti TSI erogano rispettivamente 150 e 220 CV. La gamma dei TDI parte da un già brillante motore 150 CV, mentre nelle classi di potenza superiori troviamo un 190 e 240 CV. La dotazione base comprende sistema start/stop e di recupero dell’energia in frenata. Il TSI e il TDI 150 CV sono disponibili con cambio manuale a 6 marce. Su tutte le versioni più potenti è previsto invece di serie fin dal debutto il cambio a doppia frizione a 6 rapporti.

Volkswagen Passat Alltrack: trazione integrale di serie

La Volkswagen Passat Alltrack offre di serie la trazione integrale 4Motion. Il sistema si basa su una frizione Haldex di quinta generazione e si attiva già prima che si verifichi uno slittamento. In questo modo è possibile escludere in modo pressoché totale eventuali perdite di trazione. In condizioni normali, la trasmissione avviene sul solo asse anteriore, favorendo consumi più contenuti. Le versioni 2.0 TSI 220 CV e 2.0 TDI 240 CV vantano inoltre differenziale elettronico a bloccaggio trasversale XDS+ su entrambi gli assi. Tutte le versioni sono dotate di serie di selezione del profilo di guida. Oltre alle modalità Eco, Normal, Sport e Individual (in combinazione con la regolazione adattiva dell’assetto DCC), la gamma comprende in esclusiva la modalità Offroad. Il modello è inoltre perfetto come veicolo da traino. In caso di pendenze del 12%, la Volkswagen Passat Alltrack è in grado di trainare 2.200 kg (rimorchio con freni), ad eccezione del TSI 150 CV che arriva fino a 1.800 kg.

Modello unico per interni ed esterni

La Volkswagen Passat Alltrack è un modello unico. Tra i dettagli degli allestimenti esterni spicca il paraurti di nuova concezione con protezioni sottoscocca in look acciaio (anteriore con fendinebbia specifici, posteriore con terminale di scarico trapezoidale integrato), gusci degli specchietti retrovisori cromati opachi e cerchi in lega leggera da 17 pollici specifici (a richiesta, cerchi da 18 e 19 pollici). Internamente la personalizzazione parte dai listelli battitacco in acciaio inox particolarmente robusti con logo Alltrack e dai tappetini con doppia cucitura ribattuta. I sedili comfort Alltrack sono in Alcantara, misti a nuovo tessuto “7 Summits” in corrispondenza delle fasce centrali. A richiesta sono disponibili diversi rivestimenti in pelle, regolazione elettrica in 14 posizioni, climatizzazione dei sedili e funzione di massaggio.

Volkswagen Passat Alltrack con CarPlay e Android Auto

La Volkswagen Passat Alltrack si basa sulla nuova Passat di ottava generazione e, quindi, sul pianale modulare trasversale MQB. Per questo, anche per il modello All-Terrain è disponibile un’ampia gamma di sistemi di assistenza alla guida. Tra questi head-up display, Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni, Side Assist (sistema di assistenza al cambio di corsia), Emergency Assist (arresto della vettura in caso di emergenza), assistenza nella guida in colonna, assistenza all’uscita dal parcheggio (riconosce i veicoli che sopraggiungono uscendo da un parcheggio in retromarcia), un grado finora sconosciuto di personalizzazione e Trailer Assist (manovre con rimorchio assistite). Nuovi anche i sistemi di infotainment: tra le diverse interfacce, da notare quelle con gli smartphone tramite App Connect e la tecnologia MirrorLink, oltre ad applicazioni quali CarPlay e Android Auto, entrambe al debutto nel 2015. 10. Il lancio sul mercato europeo della Volkswagen Passat Alltrack è previsto per fine settembre.