Le voci riguardanti una possibile vendita di Ducati da parte di Volkswagen circolano da qualche tempo, al punto che da più parti si ritiene possa esserci una certa fondatezza. Un’apertura verso questo scenario è arrivato nelle scorse ore direttamente da Hannover, dove si è tenuta l’assemblea degli azioni del gruppo automobilistico tedesco.

Volkswagen, com’è noto, è ancora alle prese con le conseguenze dello scandalo emissioni e si prepara a lanciare un pesante rinnovamento alla propria gamma con l’obiettivo di rinnovare l’immagine dell’azienda nel suo complesso. A Wolfsburg la parola d’ordine per i prossimi anni sarà infatti “elettrificazione“, per cui sono previsti forti investimenti sui motori a zero emissioni e un riposizionamento all’interno del mercato.

I piani programmati potrebbero quindi portare i vertici tedeschi a decidere di uscire dal comparto motociclistico, dove Volkswagen è presente dal 2012 proprio grazie all’acquisizione di Ducati. A tal proposito sono state piuttosto indicative le dichiarazioni del direttore finanziario del gruppo, Frank Witter, che ha parlato di una revisione del portfolio dell’azienda in vista della Together Strategy 2025.

L’ambizioso piano di rinnovamento messo in programma da Volkswagen richiederà senza dubbio enormi sacrifici anche sotto il profilo degli investimenti, per cui l’uscita di scena dal mercato delle due ruote, visto dalla dirigenza come “non strategico” per il futuro, potrebbe essere una scelta quasi necessaria, in modo da concentrare le risorse nel consolidamento del primato del gruppo in ambito automobilistico.