Era stata disegnata solo per un videogioco ma si è trasformata in una spettacolare supercar. La fantasia è diventata realtà per la Volkswagen GTI Roadster durante il Wörthersee 2014, celebre raduno GTI che da 33 anni si tiene in Austria. Protagonista del salto nel mondo reale è l’emozionante biposto scoperta concepita in origine esclusivamente come virtual car per Gran Turismo 6, il famoso videogame per PlayStation 3. Poi la casa di Ingolstadt ha deciso di farla uscire dagli schermi e di costruirla per metterla a disposizione degli appassionati.

Sotto il cofano della supersportiva GTI Roadster c’è un V6 TSI 3 litri biturbo che sviluppa la notevole potenza di 503 CV. La coppia non è da meno, 560 Nm sempre disponibili tra 4.000 e 6.000 giri (già a 2.000 se ne possono sfruttare 500). Un cambio DSG a 7 marce si occupa di trasferire il potenziale alle ruote con cerchi da 20″ montati su pneumatici 235/35 davanti e 275/30 dietro. Con la trazione integrale 4Motion e 1.420 kg di peso le performance sono da brividi: 3,6 secondi per passare da 0 a 100 km/h e 309 km/h di velocità massima.

Il design è impatto, frutto di una sfida interna tra i giovani designer della Volkswagen: Klaus Bischoff, Capo del design del colosso tedesco, l’ha fortemente voluta dopo aver ricevuto l’invito da parte della Sony Computer Entertainment di realizzare una vettura estrema per celebrare i 15 anni del videogame. Detto fatto.

LEGGI ANCHE

Nuova BMW i8: a giugno lancio ufficiale per la supercar ibrida

Jorge Lorenzo: il pilota MotoGP con la supercar Alfa Romeo

Nuova Mercedes AMG GT: ecco la nuova supercar