Arrivano le informazioni per il mercato italiano per la nuova Volkswagen Golf Variant. La casa di Wolfsburg ha comunicato ulteriori dettagli sulla familiare compatta di successo, che finora ha venduto più di due milioni di esemplari. L’ultima generazione, basata sulla Golf VII, punta a essere un’auto versatile ed elegante, destinata a un target quanto mai diversificato. L’offerta parte dalla Golf Variant 1.2 TSI BlueMotion Technology Trendline 85 CV per arrivare alla nuova Golf R Variant 300 CV. Una gamma molto ampia creata per rispondere alla richiesta di versioni sempre più personalizzate. Per questo debuttano in contemporanea tre nuove ed esclusive Golf Variant: la Golf Alltrack, la già citata Golf R Variant e la Golf GTD Variant, tutte basate sul pianale modulare trasversale MQB.

Volkswagen Golf Variant, Alltrack on-road e off-road

La nuova Volkswagen Golf Variant Alltrack è una station-wagon che si pone come collegamento tra on-road e off-road grazie a una trazione integrale di serie 4Motion, un’innovativa frizione Haldex che provvede al bloccaggio longitudinale, mentre il bloccaggio elettronico del differenziale EDS provvede al bloccaggio trasversale su entrambi gli assi, dotati di bloccaggio trasversale XDS+, funzione supplementare che durante la marcia in curva ad alta velocità frena le ruote interne alla curva ottimizzando così il comportamento di guida. Presenta maggiore altezza dal suolo (+20 mm), carrozzeria protetta da passaruota maggiorati e listelli sottoporta pronunciati oltre ad altre dotazioni specifiche. La gamma delle motorizzazioni della nuova Volkswagen Golf Variant Alltrack è composta da quattro cilindri turbo a iniezione diretta: un benzina TSI e tre Turbodiesel TDI. Al debutto, per la gamma Golf, il motore 1.8 TSI 180 CV, mentre i TDI proposti hanno 110 (1.6 TDI), 150 (2.0 TDI) e 184 CV (2.0 TDI) di potenza. Nelle versioni 180 e 184 CV la trasmissione è affidata al cambio a doppia frizione DSG a 6 rapporti di serie.

Golf R Variant, la più veloce

La prima Volkswagen Golf Variant in versione R monta un motore turbo in grado di erogare 300 CV e fino a 380 Nm di coppia con trazione integrale permanente 4Motion e cambio a doppia frizione DSG a 6 rapporti. Si aggiungono assetto sportivo (abbassato di 20 mm), innovativo sterzo progressivo e sistema ESC Sport completamente disattivabile per la guida su pista. La Golf R Variant accelera da 0 a 80 km/h in soli 3,8 secondi e da 0 a 100 km/h in 5,1 secondi e consumi di 7,0 l/100 km (emissioni di CO2 di 164 g/km). Rispetto agli altri modelli Variant della gamma, il posteriore è reso inconfondibile da un nuovo paraurti in stile R, un diffusore di colore nero lucido, quattro terminali di scarico cromati e l’illuminazione della targa a LED. Completano l’abitacolo i sedili sportivi con rivestimenti in tessuto e Alcantara, l’illuminazione ambiente blu e allestimento nel complesso esclusivo e sportivo.

Volkswagen Golf Variant, una GTD all’avanguardia

Prima Volkswagen Golf Variant in versione GTD, si avvale di un motore turbodiesel common rail 2.0 184 CV che a a partire da 1.750 giri sviluppa 380 Nm di coppia massima, permettendo di passare da 0 a 100 km/h in soli 7,9 secondi. Il consumo nel ciclo combinato, con il cambio manuale a 6 rapporti, è di 4,4 l/100 km a fronte di emissioni di CO2 pari a 115 g/km. Disponibile anche con cambio a doppia frizione DSG, si veste con un design sportivo in stile GT e a dotazioni di serie quali differenziale elettronico a bloccaggio trasversale XDS+, programma ESC Sport, sterzo progressivo, assetto sportivo (abbassato di 15 mm) e cerchi da 17 pollici con pneumatici 225. L’inizio della prevendita è fissato per maggio 2015 mentre la commercializzazione avverrà nel mese seguente. I prezzi della Volkswagen Golf Variant Alltrack partono da 29.400 euro per la 1.6 TDI 110 CV che salgono a 31.400 2.0 TDI 150 CV fino ai 34.400 del 2.0 TDI 184 CV. Per la versione GTD si va da 34.200 euro fino ai 36.100 del modello con cambio a doppia frizione DSG. Disponibile solo su ordinazione la Golf R Variant e il cui costo dovrebbe superare di poco i 45.000 euro, qualche centinaio di euro in più rispetto alla Golf R berlina con DSG (44.550 euro).