Secondo un nuovo rapporto proveniente dalla Germania, la Volkswagen introdurrà il facelift della Golf a marzo, e a breve la vettura sarà seguita da una variante R da ben 420 cavalli di potenza.

In realtà il restyling della Golf era atteso per la fine dell’anno, ma Auto Bild afferma che la Volkswagen ha deciso di presentare la sua bestseller rivisitata nel mese di marzo. Questo significa che la Golf VII facelift debutterà al Salone di Ginevra. Tra le novità più importanti troviamo l’adozione di proiettori Full LED, che donano ancora più carattere al frontale.

Cambiamenti annunciati anche nell’abitacolo, dove ci saranno nuovi  materiali e differenti combinazioni di colori per mantenere lo stesso al passo con i tempi. Inoltre, sarà offerta in opzione la strumentazione digitale e l’head-up display. Chiaramente, è atteso un importante aggiornamento del sistema d’infotainment con schermo touchscreen da 9,2 pollici e comandi vocali, sulla scia di quello presentato al CES sulla e-Golf.

Per gli amanti delle prestazioni invece, ci sarà da gioire perché il concept R400 avrà una sua variante di serie. Questa potrebbe essere spinta dal 2 litri sovralimentato della R attuale, portato a 420 CV, o potrebbe prendere in prestito il 2.5 dell’Audi RS3 per raggiungere la medesima potenza. Ovviamente, la trazione integrale è d’obbligo per scaricare al meglio tutti questi cavalli sull’asfalto.

Novità anche per quanto riguarda la variante ibrida, ovvero la Golf GTE plug-in che, come la Passat GTE, si appresta a ricevere un aggiornamento che porterà la potenza a 218 CV e 400 Nm invece degli attuali 204 CV e 350 Nm.

A tutto ciò potrebbero aggiungersi i nuovi propulsori 1.5 deputati a sostituire il 1.4 TSI ed il 1.6 TDI, ma è probabile che quest’ultimi arrivino il prossimo anno e non nelle giornate in cui andrà in scena il Salone di Ginevra.

Insomma, la Volkswagen Golf si rinnova per rispondere alle nuove, agguerrite concorrenti, che rispondono ai nomi di Opel Astra e Renault Megane.