Anteprima mondiale per la Volkswagen Golf 2017 che svela i restyling della Golf (3 e 5 porte), della Golf GTI, della Golf GTE e della Golf Variant. Una vettura che è di gran lunga la bestseller del colosso tedesco dopo 42 anni, 7 generazioni e 33 milioni di esemplari venduti in tutto il mondo, di cui 3.200.000 solo per l’ultimo modello.

Nel quartier generale di Wolfsburg, la casa ha mostrato alla stampa la rinnovata Golf che punta su tecnologia, digitalizzazione e sistemi di assistenza alla guida. Cambiano i motori e l’estetica soprattutto nel frontale. Il design risulta più grintoso con modifiche che comprendono nuovi paraurti anteriori e posteriori, nuovi fari alogeni con luci diurne a LED, nuovi fari con tecnologia full LED al posto di quelli allo xeno, nuovi parafanghi anteriori e nuovi gruppi ottici posteriori interamente a LED di serie per tutte le versioni della Golf. Disponibili nuovi cerchi, tessuti e colori carrozzeria.

La famiglia di motori TSI EA211 si annuncia ottimizzata: il primo a debuttare sulla Golf sarà il nuovo motore benzina TSI 1.5 Evo, un potente quattro cilindri turbo 150 CV con sistema di gestione attiva dei cilindri (ACT), cui farà seguito la versione BlueMotion da 130 CV. La Volkswagen ha anche rinvigorito la Golf GTI, che si presenterà in versione 230 CV e 245 CV (GTI Performance). Un nuovo cambio a doppia frizione DSG a 7 rapporti sostituirà gradualmente nella Golf tutti i cambi DSG a 6 rapporti, assicurando un miglior rendimento. Arriveranno successivamente una versione elettrica che avrà un’autonomia di 300 km (50% in più rispetto alla versione attuale) e una alimentata a metano.

La novità più importante della Volkswagen Golf 2017 è rappresentata da una generazione di sistemi di infotainment completamente rinnovata: per la prima volta a livello mondiale su una vettura della classe compatta, il sistema top di gamma Discover Pro può essere gestito tramite comandi gestuali. Il suo schermo da 9,2 pollici si abbina alla perfezione, esteticamente e concettualmente, all’Active Info Display, la strumentazione interamente digitale, un’altra novità introdotta sulla Golf e finora disponibile solo su Passat e Tiguan.

Parallelamente è stata ampliata la gamma delle App e dei servizi online che comprendono il Guide&Inform e il Security&Service, in abbinamento al sistema di navigazione. Nuovi gli standard in materia di sistemi di assistenza alla guida nel segmento C: tecnologie quali funzione di frenata di emergenza City con riconoscimento dei pedoni, nuovo sistema di assistenza nella guida in colonna (guida parzialmente automatizzata fino a una velocità di 60 km/h) al pari dell’Emergency Assist, anch’esso inedito per il segmento, migliorano sensibilmente gli standard di sicurezza offerti.

Volkswagen Golf 2017 arriverà in Italia tra la fine di febbraio e gli inizi di marzo 2017. Il prezzo di listino non è ancora stato annunciato ma non dovrebbe allontanarsi troppo da quello dell’attuale versione, che parte da 18.900 euro.