Anche la scuderia di Maranello come la Red Bull è sempre a caccia di nuovi talenti e lo fa mettendo in pista dei progetti per allenare i giovani piloti e prepararli al debutto nella formula 1.

Protagonisti sul circuito di Fiorano, Sergio Perez e Jules Bianchi.

La Red Bull e la Ferrari in questi giorni devono fare i conti con le dichiarazioni del campione del mondo in carica, Vettel che dal podio di Monza ha dichiarato che la vittoria sarebbe stata ancora più bella se invece di militare nella Red Bull fosse arrivato al traguardo con una Ferrari.

Ma la scuderia di Maranello adesso sembra concentrata nella ricerca di giovani piloti da inserire nel vivaio e far crescere per avere forze fresche quando i big abbandoneranno le competizioni.

Due giorni di esercizi di simulazione sul circuito di Fiorano, hanno visto girare alla grande Sergio Perez e Jules Bianchi.

Il primo ha percorso il circuito per ben 46 volte e ha fatto segnare il miglior tempo in 1’00’’650.

Un po’ meglio del messicano è andato Jules Bianchi che fa parte della Ferrari Driver Academy già dal 2010. Il suo giro più veloce sui 76 fatti è stato completato con 1’00’’213.