La realtà virtuale debutta nel mondo automotive grazie a VirtualSuzuki, che grazie alla tecnologia Oculus VR permette in modo totalmente inedito di far conoscere le vetture di casa Suzuki fornendo al Cliente un’esperienza digitale coinvolgente.

Suzuki, di fatto, diventa la prima casa automobilistica al mondo a introdurre la realtà virtuale nel mondo automotive trascendendo il semplice intrattenimento. Il cliente potrà vivere la vettura attraverso un percorso sensoriale del tutto inedito.

La realtà virtuale passa dall’essere impiegata in modo classico nel mondo entertainment ad una vera e propria Brand Experience al servizio dei Clienti. Con la realtà virtuale l’utente ha la possibilità di navigare in ambientazioni immersive: indossando il pratico visore Oculus Rift, la tecnologia offre un’osservazione a 360° degli interni e degli esterni dell’auto, la possibilità di accomodarsi a bordo della vettura e visualizzare ogni dettaglio esattamente come dal vivo.

Dopo aver configurato il modello e l’allestimento scegliendo tra le 16.212 combinazioni disponibili, il coinvolgimento sensoriale dell’utente è esaltato dalla possibilità di vivere in tempo reale l’esperienza multisensoriale in ambientazioni panoramiche suggestive.

L’obiettivo di Suzuki è testare il sistema Oculus VR su tutto il territorio nazionale, offrendo al Cliente ed alla rete vendita una esperienza di “contatto” dell’auto al contempo pratica e altamente innovativa. Per ora l’azienda giapponese ha implementato questo servizio sul Vitara.