Che Hamilton volesse andare più forte di tutti, era chiaro, correva in casa, ma ad averla vinta su tutti è stata la calma di Alonso che con freddezza e precisione ha saputo scegliere il cambio gomme e attaccare gli avversari.

La Ferrari, nei pronostici, non era data certo per vincente a Silverstone, figuriamoci se gli scommettitori avessero messo qualche soldo sul primo posto di Alonso. Eppure la gara è stata diversa da quanto si pensava e i più maliziosi azzardo che la vittoria del Cavallino sia dovuta agli incidenti ai box di Vettel.

Nell’intervista che Alonso ha rilasciato alla stampa ha spiegato che all’inizio con le gomme intermedie riusciva ad essere veloce senza però effettuare grandi sorpassi, soprattutto in considerazione del fatto che l’erba era ancora bagnata.

La situazione è cambiata con le gomme da asciutto, però si è ritrovato primo e ha spinto al massimo, senza fare altri errori. Quindi, non tanto merito delle gomme e degli incidenti di Vettel, quando dell’aggressività mostrata in gara. Lo stesso pilota della Red Bull, che comunque ha portato a casa altri 18 punti spiega che la Ferrari ha migliorato molto la macchina, quindi è necessario tornare a lavorare e investire nel miglioramento tecnico delle monoposto.