Vettel ha accumulato un tale vantaggio nella classifica dei piloti e ha fatto correre talmente tanto la sua squadra in cima alla classifica costruttori che adesso il patron della Red Bull dichiara di volersi godere il suo giovane campione.Sebastian Vettel affronta con sicurezza ed entusiasmo il prossimo appuntamento della Formula 1, il Gran Premio che si disputerà sul circuito di Singapore.

Lì potrebbe finalmente ipotecare il titolo iridato. Gli sarà sufficiente salire sul podio.

Ha 24 anni e se tutto filerà liscio sarà il più giovane bicampione del mondo di Formula 1.

Un primato dietro l’altro che fa sorridere di soddisfazione anche il patron della Red Bull, Dietrich Mateschitz.

Per lui non c’è alcun dubbio: la Red Bull nei prossimi anni si affiderà a Vettel.

Un connubio che stempera le indiscrezioni sul possibile e voluto passaggio del pilota nel team di Maranello.

In fondo sono state dichiarazioni rilasciate sull’onda dell’entusiasmo di Monza.

Dietrich Mateschitz rivela che oggi è soddisfatto ma al debutto di Vettel non tutti nello staff Red Bull pensavano che riuscisse a tenere così tanto.

Vettel da parte sua dice di essere affezionato alla squadra da cui è seguito dall’età di 12 anni.

Per quanto riguarda il premio campionato, la Red Bull sembra che abbia assicurato a Vettel la vettura con la quale vincerà il campionato: una monoposto inafferrabile da mettere in garage o al museo.