Un brutto colpo quello accusato dal bicampione del mondo Sebastian Vettel. Il suo allenatore infatti lo ha lasciato per andare ad allenare una squadra di hockey. Che c’entra l’hockey con la Formula 1? Forse bisogna chiederlo a Tommi Parmakoski che fino a qualche giorno fa era il preparatore atletico di Vettel alla Red Bull ed ora passa ad allenare una squadra di hockey.

Tre anni di duro lavoro, insieme, Seb e Tommi, vanificati da una scelta che i più considerano discutibile. Vettel era inseparabile da Parmakoski, forse parte del successo sui circuiti di tutto il mondo lo deve a lui.

Si pensi soltanto che alla prima vittoria in Giappone, Vettel, dedicò il podio al suo preparatore atletico che è di origini finlandesi. Il che vuol dire che il rapporto di lavoro era scavallato in un rapporto di amicizia. Seb era affettuoso con lui ma anche Tommi sapeva ringraziare il campione apprenzzandone davanti alle telecamere la meticolosità nella preperazione atletica.

Seb secondo Tommi è un vero perfezionista della forma fisica. Il connubio però sta per terminare, anzi è terminato visto che Parmakoski ha ricevuto un’ottima offerta d’ingaggio da un team finlandese di hockey, per giunta femminile. Si tratta dell’Oriflame. Scatta la caccia al nuovo allenatore di Vettel.