Sebastian Vettel è un pilota della Ferrari. La notizia è nell’aria da settimane, manca solo l’annuncio ufficiale del Cavallino, atteso per il pomeriggio di giovedì 20 novembre. Alla vigilia dell’ultimo weekend stagionale della Formula 1 il quattro volte campione del mondo si appresta a chiudere la sua avventura in Red Bull. E lo fa ad Abu Dhabi, dove nel 2010 conquistò il primo dei suoi titoli iridati strappando la corona a Fernando Alonso (foto by InfoPhoto), dal quale andrà ad ereditare la monoposto sognata da tutti i piloti.

Vettel-Alonso, prima la battaglia di Abu Dhabi

Il circuito di Yas Marina segnerà invece il suo ingresso nella rossa che mercoledì molte testate internet hanno rilanciato abboccando a un tweet fatto da un profilo fake della scuderia di Maranello. Alla fine ha prevalso l’ipotesi di non attendere la chiusura della stagione ma di annunciare il divorzio da Alonso e il matrimonio con Vettel nella speranza che la squadra lavori con maggiore serenità. L’obiettivo è anche quello di lasciare concentrati i due assi del volante che andranno a giocarsi il quarto posto nel Mondiale mentre Hamilton e Rosberg accenderanno il duello tutto Mercedes per il titolo.

Vettel, test in Ferrari solo dal 2015 

Per vedere Vettel sulla Ferrari bisognerà attendere i primi test del 2015 dato che la Red Bull non ha dato il via libera al suo pilota di prendere parte con la rossa ai test in programma nelle giornate di martedì e mercoledì. Un assaggio che avrebbe portato Vettel a un primo assaggio con la F14 T che avrebbe poi confrontato con la monoposto 2015. Vettel dovrà riuscire a cancellare due annate disastrose per la Ferrari e a far sognare nuovamente i tifosi.

LEGGI ANCHE

Mercato piloti: clamoroso scambio Alonso-Vettel?

Mercato piloti: con Marchionne Alonso lascia la rossa

Vettel alla Ferrari: il campione del mondo apre a Maranello

Hannah Prater: le foto della fidanzata di Vettel

Vettel lascia la Red Bull: addio ufficiale e approdo in Ferrari

Alonso lascia la Ferrari: al suo posto arriverà Vettel