La Toyota ha ripreso il primato nelle vendite mondiali di autoveicoli, strappandolo alla General Motors. Nel 2012 il costruttore giapponese ha completamente recuperato la capacità produttiva, gravemente penalizzata dal terremoto del 2011; e ha fatto registrare eccellenti numeri globali nonostante il boicottaggio subìto in Cina dai prodotti giapponesi a causa della disputa territoriale sulle isole Senkaku.

Lo scorso anno la casa del Sol levante ha immatricolato 9,75 milioni di autoveicoli. La General Motors scende al secondo posto, totalizzando 9,29 milioni di unità vendute. Il terzo posto appartiene al gruppo Volkswagen, che ha venduto 9,07 milioni di esemplari. Gm è progredita del 2,9% a livello mondiale, mentre Toyota ha fatto registrare un impressionante +22,6%.

Le previsioni della Toyota per il 2013 stimano un aumento di vendita dell’1,3%. Si avvicina quindi la soglia dei 10 milioni.

Grandi soddisfazioni per la casa sono arrivate particolarmente dalle vetture ibride, come ad esempio la Yaris Hsd, per la quale quest’anno verrà aumentata la produzione nello stabilimento francese di Valenciennes.