Kia ha annunciato che dal suo stabilimento di Zilina, in Slovacchia, è uscita un’auto che ha innalzato la produzione totale della Marca alla cifra record di due milioni di vetture. Un traguardo, quello raggiunto, sinonimo di grande efficacia e di ritmi lavorativi incredibili per l’azienda coreana, che dal 2006 ad oggi ha invaso il mercato con tutte le sue vetture che hanno segnato una svolta storica.

L’impianto di Zilina, in Slovacchia, è uno dei più moderni ed efficienti stabilimenti integrati del vecchio continente e copre da solo più del 56% delle vendite totali Kia in Europa. Produce l’intera gamma cee’d, berlina, Sportswagon e pro_ceed coupé, e la best seller Sportage assieme alla Venga. Dallo stesso impianto escono anche le versioni cee’d GT e pro-cee’d GT al vertice della gamma prestazionale.

La vettura numero 2.000.000 uscita dalle linee di produzione è una Kia pro_ceed GT color bianco metallizzato “Deluxe White”, equipaggiata con il potente motore 1600 T-GDI (turbo a iniezione diretta di benzina) da 204 CV, anch’esso prodotto a Zilina.
Questo esemplare sarà consegnato nei prossimi giorni al suo proprietario in Belgio.

Nell’occasione il COO di Kia Motors Europe, Michael Cole, ha dichiarato: “Dall’inizio dell’attività nel 2006 la produttività del nostro impianto slovacco è cresciuta notevolmente. Zilina è un elemento chiave nella nostra strategia di espansione nel continente europeo, destinato a produrre vetture di alta qualità disegnate e sviluppate in Europa per andare incontro ai gusti della clientela europea.
Lo scorso anno la produzione Kia in Slovacchia ha superato il traguardo delle 323.000 vetture e dei 493.000 motori, nuovi record per l’impianto.

Dall’inizio dell’attività la gamma Kia cee’d ha pesato per circa la metà della produzione totale di veicoli, seguita dalla Sportage (ora best seller del marchio in Europa) e dalla Venga. Questi modelli vengono esportati in 76 mercati globali, per la maggioranza in Europa e in Russia.