Suzuki Italia ha annunciato i dati di vendita relativi all’anno solare 2015 e legati al suo comparto auto. Il mese di dicembre l’azienda giapponese ha chiuso con un +17,2% nelle vendite, grazie soprattutto al Suv Vitara.

Il 2015 si è concluso con un totale di 18.681 unità, rispetto alle 15.926 vetture immatricolate l’anno precedente. Un trend che supera i valori di crescita del mercato dell’auto in Italia (+15,8%), crescita che si riflette ovviamente anche nell’anno fiscale in corso, che per Suzuki comincia ad aprile 2015.

Cresce anche la quota mercato di Suzuki, che ora supera l’1,2% che significa crescita, seppur minima, rispetto all’1,17% del 2014. Ottimamente è stata accolta la quarta generazione del Suv Suzuki Vitara, che ha già raggiunto il traguardo delle 5.818 unità vendute. Vitara rappresenta il 31,2% del totale vendite di Suzuki; a seguire la Swift (20,6%).

La cittadina di segmento A Suzuki Celerio tallona ormai la Swift con 3.399 unità vendute (18,2%); a seguire il crossover S-Cross (2.920 unità, 15,7%) ed il 4×4 compatto Jimny (2.312 unità, 12,4%).

Per il 2016 l’azienda ha annunciato che ha, come obiettivo, quello di raggiungere la quota di mercato dell’1,4%. Per fare questo, previsto l’arrivo sul mercato di due nuovi modelli: ad oggi Suzuki vende circa 23.000 auto, per migliorare questo dato preannunciato l’arrivo della berlina compatta di nuova generazione Baleno e, nel corso dell’anno, della pionieristica Ignis, Suv di segmento A unico per stile e performance, disponibile anche con trazione integrale.

Il mercato europeo dell’automobile si è chiuso nel 2015 con un totale di 18,3 milioni di vetture vendute. I risultati ottenuti da Suzuki Motor Corporation parlano di 205.000 unità totalizzate nell’anno, pari ad un incremento dello 0,5% rispetto al 2014. Come illustrato allo scorso Salone di Francoforte dal Presidente Mr. Toshihiro Suzuki, attraverso il piano industriale SuzukiNext 100 la Casa ha stabilito gli obiettivi industriali nel breve e nel lungo periodo: il primo traguardo, fissato nel 2019, prevede il raggiungimento di 300.000 unità vendute in Europa, pari ad un incremento del 46% rispetto ai risultati ottenuti nel 2015. Per ottenere questo, Suzuki è focalizzata sullo sviluppo della gamma prodotti, che porterà al lancio di almeno un nuovo modello ogni anno destinato al mercato Continentale e fino ad un totale di ben 20 modelli inediti entro il 2020 nel mondo.