Il Gruppo Renault ha annunciato che il proprio fatturato è aumentato del 13,7% nel primo trimestre del 2015, trainato soprattutto dalla ripresa dell’Europa. In un mercato automobilistico mondiale in crescita dell’1,7% nel primo trimestre 2015, i dati della Marca francese sono decisamente importanti, con incremento anche delle immatricolazioni dello 0,8%, con 641.588 unità.

In Europa, in un mercato in crescita dell’8,9%, le immatricolazioni del Gruppo crescono del 9,9%, in particolare grazie alle performance di Clio, Captur e Twingo. Le immatricolazioni all’internazionale sono in calo dell’11,3%, essenzialmente per effetto del crollo del mercato brasiliano e russo. Il fatturato del Gruppo si attesta a 9.388 milioni di euro nel trimestre, in crescita del 13,7% rispetto al primo trimestre 2014. Il Gruppo beneficia, in particolare, dell’incremento delle vendite a partner.

Dopo un primo trimestre più favorevole del previsto, il Gruppo Renault modifica le previsioni in positivo per il mercato automobilistico europeo, puntando su una crescita del 5% per il 2015. Nel dettaglio, Clio 4, Captur e Twingo crescono rispettivamente del 17%, 27% e 40%. La Marca Dacia si assicura, a sua volta, un risultato positivo del +4,3%, grazie a Duster e Dokker.

In Francia, primo mercato del Gruppo, le immatricolazioni aumentano del 3,1% nel trimestre, con 150.179 unità. La crescita è trainata dalla Marca Renault, con +7,1 %, mentre la Marca Dacia è in flessione del 12,6%, a causa del termine di paragone elevato costituito dal primo trimestre 2014, che aveva beneficiato del lancio di Duster Fase 2 alla fine del 2013.

Il sud Europa si conferma in netta ripresa, soprattutto la Spagna, dove le immatricolazioni registrano un incremento del 44,9%, con una quota di mercato dell’11,9%. Sandero consolida la leadership sul mercato dei veicoli venduti a privati. In Italia, terzo mercato del Gruppo, le immatricolazioni crescono del 28,3%, con 41.752 unità, in un mercato che aumenta del 12,6%. Clio si impone come primo veicolo importato in Italia.