I dati fanno riflettere: 75.000 passaggi di proprietà ogni anno, circa 200 al giorno, una ogni 7 minuti, 8 ogni ora. Numeri che raccontano l’andamento del mercato italiano dell’usato Smart che si conferma una star tra le automobili anche nelle offerte di secondamano. Grazie all’alto valore residuo della regina delle city car, Mercedes-Benz ha ideato ‘smart matching’, un nuovo programma che permette ai clienti di trovare la propria anima gemella all’interno dell’offerta smart FirstHand, il programma di usato certificato e garantito della Stella. Si potrà scegliere tra le più giovani e attraenti fortwo “single” del momento: una selezione di vetture con meno di 40.000 chilometri, un massimo di tre anni di età, tutte garantite per 36 mesi.

A testimoniare la bontà del programma anche il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti di utenti e consumatori (Codacons). Da settembre 2011, infatti, FirstHand è l’unico programma di usato garantito in linea con la Carta dei servizi OKCODACONS con l’obiettivo di assicurare sempre una risposta qualificata e competente, orientata alla massima correttezza e collaborazione. Per essere certificata FirstHand, una vettura deve superare ben 100 controlli che coinvolgono ogni aspetto del veicolo.

Per la prima volta, è inoltre possibile conoscere il ‘curriculum vitae’ dettagliato di ogni vettura in termini di intervalli di manutenzione, passaggi di proprietà ed eventuali interventi tecnici su carrozzeria, scocca, interni e meccanica. Oltre alle vetture Mercedes-Benz, FirstHand seleziona e garantisce vetture smart fino a 4 anni e 80.000 km, in linea con le richieste dei clienti di questo segmento. Tra le altre caratteristiche del programma figurano, il soccorso stradale 24 ore su 24 su tutto il territorio europeo e la vettura sostitutiva.

LEGGI ANCHE

Car2Go: che cos’è e come funziona

Car2Go: come funziona e consigli utili

Car2Go app: ecco come scaricare l’applicazione

Car2Go in Europa: attivato il noleggio in 13 paesi

Car2go Milano: successo oltre le aspettative per il car sharing