Dopo i test di Austin, tappa in Brasile per Valentino Rossi che ha presenziato ad alcuni eventi promozionali della Yamaha. Il Dottore ha fatto ‘visita a sorpresa‘ ai dipendenti della filiale brasiliana del colosso nipponico presentandosi con una inedita maglia della nazionale verdeoro di calcio (con l’immancabile numero 46) per il lancio della Yamaha YBR Factor 125. Il pilota di Tavullia è stato poi portato in elicottero dal centro di San Paolo al circuito di Città Velo, dove con una Yamaha YZF-R1 ha girato per il circuito insieme a un gruppo di 300 selezionati tra rivenditori locali e fedelissimi clienti Yamaha.

“È un grande piacere tornare in Brasile dopo tanti anni - ha detto il Dottore - Ho ancora grandi memorie qui. I brasiliani sono speciali e la loro passione, il loro entusiamo sono contagiosi. Mi hanno anche fatto ballare la samba in pubblico! Vorrei ringraziare il presidente Hayakawa e Yamaha Motor Brazil per l’invito. Sono stato felice di poter provare il circuito di Austin e venire qui per promuovere Yamaha e il nuovo Factor 125cc, su cui YMDB sta puntando molto per dare un’ulteriore spinta ulteriore al proprio business”.  

Il Brasile potrebbe tornare a ospitare una gara del Motomondiale nel 2014, anno in cui scatterà anche il Mondiale di calcio: “Non vedo l’ora di tornare quì presto, magari per una gara della MotoGP - continua Rossi -  I brasiliani meritano una gara qui, perchè la loro passione per la MotoGP è senza pari! Ora avrò solo il tempo di bermi un caffè a casa e poi andrò a Jerez per gli ultimi test invernali. Il test di Austin è stato agrodolce per noi, e non vedo l’ora del test di Jerez per confermare gli aspetti positivi che abbiamo trovato finora e per cercare di migliorare nelle aree in cui stiamo ancora avendo problemi”.