Il Campionato di MotoGP 2014 dominato da Marc Marquez ha segnato anche un’annata straordinaria per Valentino Rossi che con le due mirabolanti vittorie al Mugello e a Phillip Island in Australia ha rilanciato una carriera infinita a 35 anni. A consuntivo di un anno da vero campione dopo tre stagioni in sordina, la testata Autosport gli ha dedicato un’intervista nella quale il pesarese ha parlato del suo futuro dichiarando perentoriamente: “Non sono mai stato così forte“.

Rossi ha poi parlato sempre in termini di team e di collettivo del suo 2014 con la Yamaha: “Ho lavorato tanto quest’anno su tutti i piccoli dettagli . Tutto è cambiato: i miei avversari sono più giovani e più forti di quanto lo fossero in passato; io sono più vecchio, anche se mi sento al 100%; pure le moto sono cambiate, le gomme e i sistemi elettronici sono parecchio diversi e soprattutto il modo di guidare la moto si è modificato tantissimo in questi 10 anni. Mi piace provare a migliorarmi, fa parte del gioco“.

Al solo pensiero che la mente di Valentino Rossi sia stata sfiorata dall’idea di smettere, soprattutto dopo il fallimento Ducati, è una gioia per tutti i tifosi sentirlo esprimersi in questi termini. “Sono davvero felice e orgoglioso, è stata un’ottima stagione perché sono riuscito a migliorare parecchio la mia velocità e i risultati rispetto alla stagione passata. Era un obiettivo molto importante per me perché dovevo decidere se continuare o fermarmi. Mi sono divertito tanto, ci sono state molte belle gare e altrettante battaglie“. E allora forza Vale e in bocca al lupo per il 2015 alle porte.