Diciotto anni fa. A tanto risale la prima vittoria di Valentino Rossi nel Motomondiale. Era il diciotto agosto 1996. Il circus correva a Brno: un giovane pilota pesarese, 17 anni, biondo e capelli con la riga in mezzo, vince il suo primo Gran Premio nella classe 125, in sella ad una Aprilia. Oggi, a 35 anni, il Dottore è tornato a vincere a Misano, vittoria numero 107 di una carriera infinita. Alla “lode” (110 GP) mancano solo tre vittorie.

Il successo sul circuito intitolato a Marco Simoncelli porta Rossi a superare la soglia dei 5000 punti ottenuti in carriera (5012). Nessuno è mai riuscito in questa impresa. Oltre l’80% del totale (4070) il nove volte iridato li ha conquistati nella sola classe regina. Da brividi anche il numero dei podi: 192 in totale di cui 156 in MotoGP.

A Misano (QUI IL REPORT DELLA GARA) Rossi ha anche infranto un altro record, che apparteneva a Loris Capirossi: quello del maggior lasso di tempo intercorso tra la prima vittoria in carriera e l’ultima. Capirex si era fermato a 17 anni e 49 giorni, VR46 è salito a 18 anni e 27 giorni. Rossi è il pilota in attività col maggior numero di Gran Premi disputati. Il sogno è di raggiungere “la Decima”, il decimo titolo. Non un’ossessione come per il Real Madrid, ma un sogno. Con questo Marquez, destinato a privarlo di diversi record, sembra destinato a rimanere tale. Anche il suo ritorno al successo lo era.

LEGGI ANCHE

Valentino Rossi a Misano: “Sentirsi il Papa” nella vittoria per il SIC

Rossi vince a Misano: la vittoria più sorprendente di una strabiliante carriera

Ordine d’arrivo MotoGP Misano 2014: la classifica del GP di San Marino

Marquez vs Lorenzo a Silverstone: il sorpasso aggressivo fa irritare Jorge

MotoGP Silverstone 2014: torna Marquez“MarcZiano”, secondo Lorenzo

Doccia ghiacciata contro la SLA: la MotoGP accetta la sfida #IceBucketChallenge

Marc Marquez MotoGP 2014: il campionato (non) è ufficialmente riaperto