Archiviato il Gran Premio di Austin con un po’ di delusione, Valentino Rossi ha approfittato della trasferta americana per fare un insolito test sulle quattro ruote. Il pilota di Tavullia ha vestito i panni di un pilota di Nascar per un giorno. Teatro dell’esibizione il Charlotte Motor Speedway, un ovale da 1.5 miglia nella Carolina del Nord (una leggenda fra tutti i circuiti con curve sopraelevate) dove il Dottore è stato protagonista di un video promozionale. Rossi ha guidato la Toyota di Kyle Bush, ovviamente marchiata con il numero 46 per girare uno spot pubblicitario per la Monster.

“E’ stata una sensazione fantastica - ha detto Rossi - E’ ciò che mi ha attirato ho provato tutti i tipi di auto, una Nascar mi mancava. Ma soprattutto non ho mai guidato su un ovale. Non so se sarà possibile fare qualche giro full gas, ma certo ci proverò. E’ eccitante, molto veloce, e con un grande feeling in curva. Nella parabolica si ha un sacco di grip, quindi si è come incollati alla pista. Mi sono divertito tantisssimo. Devo dire che sono andato molto d’accordo con Kyle. E’ un bravo ragazzo, mi piace, mi ha dato molti consigli importanti”.

Bush ha confermato il ‘feeling’ con VR46: “Valentino è un bel personaggio ci siamo divertiti e abbiamo scambiato due parole sulla MotoGP e sulla Nascar. Si è difeso bene, ha iniziato lentamente ma poi ha messo insieme alcuni giri davvero competitivi che lo avrebbero posizionato nella top15 delle prove della Nationwide Series. Non male!”.