Il sidecar Ural Mir è dedicato al 20° anniversario dell’omonimo programma spaziale nato in collaborazione tra Stati Uniti e Russia, e siglato dopo la ‘Guerra Fredda’. A poche settimane dall lancio della gamma Hybrid 13-14, la casa costruttrice russa Ural, per ricordare lo spirito di cooperazione tra le due nazioni, ha deciso di allestire una versione ‘limited edition’ del sidecar che sarà disponibile in soli 20 esemplari.

Verniciata in Orbital White e Blue Pearl, i colori che ricordano di più la stazione orbitante, ospita un pannello solare (asportabile e sostituibile con un tradizionale portapacchi) fissato sul portabagagli posteriore del ‘carrozzino’ che ricarica le batterie e i due faretti di profondità a LED. Oltre a fornire energia a dispositivi elettronici, grazie all’apposito cavalletto pieghevole, può essere utilizzato come fonte di energia per impianti audio o di illuminazione durante i campeggi.

Tra le trovate originali anche un codice a matrice QR (in inglese QR Code, acronimo di Quick Response Code) che può essere utilizzato per memorizzare informazioni a cui accedere in tempo reale in qualsiasi momento utilizzando il proprio smartphone e permettere la decodifica immediata di contenuti come il manuale di manutenzione e riparazione della motocicletta che passano insieme alle immagini del film Armageddon.

La trazione a due ruote motrici è disponibile come optional. Il tre ruote retrò in edizione limitata verrà prodotto su richiesta a partire a novembre e costerà 16.999 dollari, circa 13.400 euro.

LEGGI ANCHE

Eicma 2013 Milano: le foto delle ragazze più belle

Eicma 2014: un pieno di anteprime e novità per le due ruote