Il panorama delle sportive non è costellato solamente da marchi noti al grande pubblico, ci sono alcune realtà fatte di passione e competenza che sfornano autentici gioielli come la Ultima Sports famosa per alcune creazioni quali la GTR e la Can-Am.

Adesso, dopo aver rivisitato il proprio concetto di auto sportiva, questo costruttore del Regno Unito ha dato vita alla Ultima Evolution, che conserva lo spirito delle vetture che corrono a Le Mans, nel cuore e nell’anima.

Infatti, seppur idonea a circolare su strada, la Evolution appare agli occhi degli altri automobilisti come una vera e propria auto da circuito adattata per le strade aperte al pubblico. Le uniche concessioni allo stile sono i fari a LED, mentre per il resto, alettone compreso, sembra di essere al cospetto di un mostro da competizione.

Il vero punto di forza di quest’auto così particolare però è celato sotto la leggerissima carrozzeria, e si tratta di un V8 Chevy declinato in ben 15 livelli di potenza: da 350 CV fino a 1020 CV. Si, avete capito bene, 1020 CV, grazie ad un motore da 6,8 litri capace di far scattare la sportiva britannica da 0 a 96 km/h in 2,3 secondi e di farle raggiungere i 386 km/h. Roba fare invidia alle tante hypercar dell’ultima generazione, numeri da capogiro dovuti anche ad un peso di appena 950 kg.

Nonostante la sua aria intimidatoria e ad una linea che farebbe pensare a poche concessioni al comfort, la Ultima Evolution presenta delle sospensioni regolabili e molti accessori comuni ad una vettura convenzionale come l’aria condizionata, il sistema audio Alpine con navigatore satellitare, gli interni in pelle ed Alcantara, il sistema Bluetooth, la telecamera per la retromarcia, i sensori di parcheggio posteriori ed il pulsante per la messa in moto.

Certo, non sarà raffinata come una Porsche, tecnologica come una Nissan GT-R e non avrà il fascino di una Ferrari o di una Lamborghini, ma se siete alla ricerca di un’auto originale, allora non potete non tenerla in considerazione.