Al Salone di Ginevra 2015 ampio spazio anche per Maserati, che dopo un anno di successi commerciali e il tributo al secolo di storia appena compiuto vede nel 2015 un anno di consolidamento prima del lancio dei nuovi modelli.

Consolidamento che, relativamente al prodotto, parte dalla conferma del sodalizio tutto Italiano fra la Casa del Tridente e la maison di Trivero, Ermenegildo Zegna. È infatti in occasione del Salone di Ginevra che Maserati conferma l’entrata in produzione, prevista a partire dall’autunno, di un nuovo allestimento interno richiedibile dal cliente.

L’allestimento Ermenegildo Zegna accosta alla pelle Poltrona Frau inserti 100% in fibra naturale di Seta Zegna mulberry per le fodere dei sedili, dei pannelli porta, del padiglione, delle alette parasole e della plafoniera luci. Questo esclusivo allestimento sarà disponibile in tre varianti cromatiche per gli interni delle berline Quattroporte e Ghibli, preparandosi ad essere il fiore all’occhiello di Maserati in termini di personalizzazione.

Sullo stand è esposta la Ghibli Ermenegildo Zegna Edition, il cui concept stilistico contiene alcuni degli elementi che potranno essere ordinati dai clienti delle berline Maserati.

Sullo stand Maserati, inoltre, è presente una significativa rappresentanza dei modelli in gamma, composta dalla lussuosa Quattroporte GTS e dalla versione Diesel. Ghibli è presente in versione S Q4 e Diesel, affiancata dalle versioni Centennial Edition della GranTurismo MC Stradale e della GranCabrio MC.

Presente sullo stand anche la più potente delle Maserati attualmente in commercio: la versione GTS dell’ammiraglia Quattroporte, spinta dal poderoso V8 Twin-Turbo a benzina da 530 cavalli a trazione posteriore, capace di 710 Nm di coppia massima e in grado di spingere la vettura fino a 307 km/h, con uno scatto 0-100 km/h in soli 4,7 secondi. A livello estetico, gli esterni della vettura, oltre alla presenza del badge posteriore GTS, sono caratterizzati da spoiler anteriore, minigonne laterali e fascia inferiore del paraurti posteriore in tinta carrozzeria, mentre la calandra frontale prevede una cornice in colore nero lucido. Il tridente anteriore al centro della calandra, così come il “logo saetta” presente sul montante posteriore, includono i fregi rossi, tipici delle versioni a più alte prestazioni. I cerchi standard sono in taglia 20”, che grazie alla tecnologia forgiata beneficiano di una significativa riduzione di peso rispetto alla tradizionale costruzione fluo formata; questi sono offerti con un design tecnico e in colore antracite, diamantatura esterna e finitura opaca con coppetta copri mozzo in tinta e tridente rosso, disponibili solo per questa versione.

Sullo stand Maserati, alla concept Ghibli Ermenegildo Zegna Edition, è affiancata la più potente delle versioni a benzina, la Ghibli S Q4 a trazione integrale, caratterizzate dal motore V6 Twin Turbo da 410 cavalli; l’architettura consente alla vettura prestazioni sportive, potendo raggiungere i 284 km/h, coprendo lo 0-100 km/h in appena 4,8 secondi e prestandosi ad un ampio utilizzo su ogni tipo di fondo stradale. Il massimo in termini di comfort, consumi ridotti e prestazioni è rappresentato sullo stand dalla Ghibli Diesel, con motore V6 Turbo da 275 cavalli, capace di 250 km/h, uno scatto 0-100 km/h in 6,3 secondi, consumi ed emissioni contenuti rispettivamente in 5,9 l/100 km e 158 g/km, sul ciclo combinato.

Emblema della Gamma sportiva composta da GranTurismo e GranCabrio, è la GranTurismo MC Stradale in versione Centennial Edition. La Centennial Edition, creata per celebrare il Centenario Maserati, è una versione disponibile sia su GranTurismo MC Stradale che su GranCabrio MC, entrambi presenti sullo stand. La Centennial Edition è caratterizzata da tre colori tri strato, cerchi specifici da 20” e coppette copri mozzo che incorporano il logo a medaglione del Centenario. Anche gli interni, dal look particolarmente aggressivo, sono specifici, con sedili in pelle caratterizzati da un elemento lineare decorativo in contrasto basato su tre colori (bianco, rosso e blu) che li profila; lo stesso motivo prosegue sul poggiatesta e incornicia il tridente ricamato.