Avete ricevuto una ‪multa‬ con il t‪‎utor‬ in autostrada? Non disperate. Se la notifica della contravvenzione è inviata senza la foto, la multa non è valida. Lo ha stabilito il Giudice di Pace del Tribunale di Alessandria che ha dato ragione al legale che rappresentava l’azienda, destinataria della multa. Un’auto di servizio della ditta era stata, infatti, sorpresa oltre il limite di velocità da uno dei tutor situati tratto dell’autostrada A26 Genova-Alessandria-Gravellona Toce. Secondo il giudice senza l’immagine la notifica è da considerarsi incompleta e la multa, di conseguenza, perde la sua validità. Il giudice ha quindi accolto con favore le richieste degli avvocati difensori della ditta, Giuseppe Maria Gallo e Francesca Meus, che avevano sottolineato che senza l’invio dei rilievi fotografici mancava la prova della violazione. Il Giudice di Pace ha accolto questa motivazione annullando la sanzione.

Tutor in autostrada, il precedente di Cassino

La sentenza va a confermare la sentenza emessa dal Giudice di Pace di Cassino nel 2012: l’Avvocato Silvia Marini accolse il ricorso della difesa stabilendo che “la rilevazione della velocità con un apparecchio elettronico non conferisce al successivo verbale fede privilegiata, trattandosi di circostanza alla quale l’accertatore non ha assistito personalmente, e che pertanto la pubblica amministrazione ha l’obbligo, in quanto attrice, di produrre in giudizio la fotografia”.

I tutor in autostrada abbassano la mortalità

Non basta quindi un verbale. Nella produzione delle sanzioni relative al sistema dei “tutor” diventa necessario inviare anche il fotogramma dell’auto “incriminata”. Fermo restando la questione legale, i tutor rappresentano utili deterrenti a ridurre la mortalità sulle autostrade: secondo la Polizia Stradale, nel 2013 il tutor ha contribuito a una riduzione del 50% del tasso di mortalità, del 22% del tasso d’incidenti e del 25% del tasso di incidenti con feriti. Ricordando che il 60% degli incidenti stradali con esito mortale in autostrada ha come causa o concausa l’alta velocità.