Visitare una regione esclusivamente a bordo di un veicolo elettrico. Oggi è una realtà possibile grazie a Renault e Techne che hanno sviluppato una forma di turismo ecosostenibile. Con la Umbria Green Card si offre infatti ai visitatori la possibilità di conoscere e vivere il territorio con una particolare attenzione all’ambiente mediante una card dedicata. Al centro della tessera ci sono diversi servizi utili al turista per andare alla scoperta di una regione ricca di attrattive storico-artistiche, paesaggistiche e religiose con prezzi agevolati.

L’Umbria Green Card associa, infatti, l’opportunità di usufruire di sconti sui servizi offerti da strutture convenzionate (agriturismi, hotel, ristoranti, musei, esercizi commerciali, ecc…), con la possibilità di percorrere uno dei suggestivi itinerari turistici proposti noleggiando un veicolo elettrico Renault: il biposto pratico ed innovativo Twizy o la berlina compatta tecnologica Zoe.

Ideata e gestita da Techne, società umbra operante nel settore delle energie rinnovabili e specializzata in servizi orientati all’innovazione tecnologica e alla sostenibilità, l’Umbria Green Card fornisce ai turisti delle mappa relative a percorsi di interesse storico, naturalistico, artistico, religioso ed enogastronomico, con l’indicazione delle strutture ricettive convenzionate e delle attrattive culturali: da Perugia, cuore dell’Umbria fino ad Assisi, culla del sole e della religiosità e a Todi. Tutti gli itinerari compatibili in lunghezza con l’autonomia reale dei veicoli elettrici Twizy e Zoe.

Con l’installazione già avvenuta di 28 colonnine di ricarica nella città di Perugia ed un piano per la progressiva relizzazione a cura di Enel Distribuzione di una rete di ricarica in altri 13 comuni della Regione l’Umbria ha già avviato un progetto per lo sviluppo della mobilità elettrica e la progressiva diffusione delle infrastrutture di ricarica aiuta i turisti nell’utilizzo dei veicoli elettrici che possono quindi provvedere autonomamente alla propria ricarica. Twizy, infatti, si ricarica completamente a una normale presa di corrente Schuko in 3,5 ore mentre Zoe impiega solo un’ora ale colonnine di ricarica in via d’installazione per riottenere i 22 kw di potenza necessari. In futuro, è prevista anche l’attivazione della card ‘residenti’.

LEGGI ANCHE

Renault Captur Project Runway: foto e video della Limited Edition

Renault Clio Costume National: al Pitti con la fashion city car

Renault Capture Project Runway: un urban crossover ispirata

Renault Captur Project Runway: anima glam e Zip Collection