L’inizio del Trofeo Peugeot Competition 208 Top è alle porte. La serie più importante dei tornei organizzati da Peugeot Italia prenderà il via in occasione del Rally di Sanremo, in programma dal 29 marzo al 2 aprile. L’edizione 2017 del Trofeo Peugeot Competition 208 Top mette in palio ambito da ogni giovane promessa del motorsport: il vincitore Under 25 (nati dopo il 31 dicembre 1991) della serie diventerà nella stagione 2018 pilota ufficiale di Peugeot Italia sedendosi al volante della Peugeot 208 R2.

Per i giovani campioni in erba, il Trofeo Peugeot Competition 208 Top si disputerà sulle stesse gare previste dal calendario del Campionato Italiano Junior 2017 ovvero Sanremo, Targa Florio, Adriatico, San Marino, Roma Capitale e Due Valli. La differenza però sarà nel punteggio, pensato per dare la massima importanza al risultato finale del rally. I punti saranno assegnati sul risultato dell’intero rally – secondo la scaletta FIA (ai primi dieci a scalare 25, 18, 15, 12, 10, 8, 6 ,4, 2, 1) – per privilegiare la consistenza del pilota, ma comunque con la possibilità di acquisire un punteggio ridotto a chi porta a termine una sola delle due tappe. Come verrà stabilità la classifica finale? Sulla base dei 4 migliori risultati sui 6 rally a calendario, per poter dare sempre il massimo ma senza il rischio di essere condizionati da un errore o dalla sfortuna. Come obbligo però almeno uno dei risultati utili dovrà essere ottenuto su terra; il pilota chiamato a ricoprire il ruolo di ufficiale deve dimostrare di essere efficace anche sullo sterrato.

Oltre alla 208 R2 ufficiale ci saranno premi in denaro per i primi tre classificati di ciascun rally valido – rispettivamente 3.000, 2.000 e 1.000 € – che saranno un ulteriore sostegno ed incentivo per i migliori. Oltre ai premi, su tutti i campi di gara si potrà contare sul supporto tecnico del team Peugeot Italia e di Pirelli. Tra i piloti più interessanti troviamo il diciottenne varesino Riccardo Pederzani, i ventenni Luca Bottarelli e Damiano De Tommaso e Mattia Vita. Poi il ventiduenne piacentino Andrea Mazzocchi, il ventiquattrenne toscano Gianandrea Pisani, il quasi coetaneo Nicola Manfredi e il venticinquenne bassanese Tobia Gheno.