Correva l’anno 2007 quando nel tratto Strasburgo-Parigi, il Tgv francese ha battuto il record di velocità su rotaie: una velocità esorbitante che ha raggiunto i 574,8 km/h.

Solo nel 1990 il primato era del Tgv Atlantique, raggiunto nel maggio del 1990 con una velocità di 545 km/h. Gli ingegneri a bordo del treno erano pronti ad accontentarsi di una velocità pari a 560 km/h ma il record raggiunto ha sfiorato quello raggiunto  nel 2003 dal treno giapponese Maglev, detentore del primato in assoluto con una velocità di 581 km/h, utilizzando la tecnologia della sospensione magnetica.

Il Tgv V150 realizzato ad Alstom è lungo 106 metri e possiede un peso di oltre 250 tonnellate. In grado di erogare una potenza di 19,6 megawatt (contro i 9,3 di un Tgv normale), il “trenino” possiede un diametro delle ruote più ampio ed una riduzione del 15% della resistenza aerodinamica ed è tutt’oggi la massima espressione della tecnologia ferroviaria francese.

Secondo alcuni dati il totale dell’impresa sarebbe costato circa 30 milioni di euro ma è stata una sfida molto attesa poiché più di 300 persone hanno lavorato per 1 anno e mezzo perché si realizzasse questo progetto con lo scopo di promuovere l’immagine del paese in tutto il mondo.