Il team TOYOTA GAZOO Racing WRC ha lavorato sodo, ben nove mesi, per sviluppare la nuova Yaris WRC. L’intensivo programma di test ha confermato le potenzialità della vettura che vuole essere subito protagonista nel Mondiale Rally del 2017.

I test preliminari sono avvenuti nel mese di maggio 2016, nella massima segretezza, ma generando un grandissimo entusiasmo nella sede finlandese di Puuppola. La prima sessione di prove si è dimostrata estremamente positiva ed è stata seguita da altre in cui la Yaris WRC ha percorso oltre 5.000 chilometri di test. Ovviamente, per accelerare al massimo il programma di sviluppo, una seconda Toyota Yaris WRC è stata affiancata alla prima.

Queste le dichiarazioni di Tommi Mäkinen, Responsabile Team TOYOTA GAZOO Racing WRC: “Da maggio ad oggi abbiamo lavorato duramente e svolto infinite sessioni di prove per farci trovare pronti all’appuntamento della prossima stagione. La seconda macchina ci ha consentito di accelerare il ritmo e diversificare i collaudi. Abbiamo intenzione di testare la vettura su qualsiasi superficie e in qualsiasi condizione, questo è ciò che ci serve per affrontare il 2017 nelle condizioni ideali. Tale era la voglia di iniziare che sono stato il primo a provare la macchina! Mi sono divertito e ho subito percepito un feeling eccezionale. Siamo fortunati a beneficiare dei consigli di Jarkko Nikara e Juho Haninnen, il nostro primo test driver. A breve altri piloti si uniranno al nostro team di sviluppo.”

Entusiasta della vettura anche Juho Hanninen, Test Driver del team TOYOTA GAZOO Racing WRC: “sono rimasto impietrito davanti alle prestazioni della Yaris WRC, la vettura è maneggevole e bilanciata, per non parlare del design! Abbiamo macinato chilometri su chilometri senza perdere tempo perché la Yaris si è dimostrata affidabile fin dall’inizio dei test senza incappare in particolari problemi tecnici. Nei primi test svolti fuori dai confini finlandesi abbiamo affrontato le più svariate condizioni di guida e posso confermare che la performance della vettura si è sempre attestata su livelli più che soddisfacenti.”