Toyota RAV 4  ha compiuto 20 anni. Per festeggiare la ricorrenza, la casa giapponese ha celebrato il SUV 4×4 più venduto in Italia negli ultimi venti anni con un’esposizione inedita al Salone d’Auto e Moto d’epoca di Padova che si è chiuso domenica 26 ottobre. Dopo il tour celebrativo dello scorso maggio che ha messo alla prova le quattro generazioni nei percorsi off road della Grecia, è toccato all’Italia onore al primo Recreational Active Vehicle a 4 ruote motrici del mercato, che ha venduto oltre 180.000 unità vendute dal 1994 ad oggi nel nostro Paese.

Presentato per la prima volta al Salone di Ginevra nel 1994, il RAV4 ha aperto una nuova era nel mondo dei SUV. Le stime iniziali erano di 4.500 vendite al mese, ma quando dopo il primo mese vennero ricevuti oltre 8.000 ordini, la produzione venne raddoppiata. In esposizione presso lo stand Toyota tutte le generazioni di RAV4 con la possibilità di test drive con piloti professionisti.

Oltre al ventesimo anniversario di RAV4, il colosso nipponico ha reso omaggio al Club Italiano RAV4, che festeggia il decennale, ospitando nel proprio stand il fondatore del gruppo, il dottor Alessandro Nasini. Toyota ha voluto conferire una targa celebrativa al dottor Nasini, in qualità di “Ambassador” del Marchio, per sottolineare il legame che l’azienda vuole rinsaldare con i suoi clienti più appassionati.

Il Club Italiano RAV4 nasce nel 2004, e riunisce possessori amanti della natura e del fuoristrada non sportivo, per creare occasioni di aggregazione nelle quali poter sfruttare al meglio le caratteristiche della vettura e condividere con altri “RAVver” le emozioni che la Toyota RAV4 regala nelle variegate situazioni in cui viene messa alla prova.

LEGGI ANCHE

Toyota C-HR: foto live dal Salone di Parigi 2014 del concept

Toyota Yaris Hybrid test drive: un viaggio “ibrido” da Milano a Parigi

Nuova Toyota Aygo: prezzi, foto e prova su strada della city car

Toyota ibrida: quando il motore a benzina diventa un surplus

Toyota ritiro auto: richiamo ufficiale per 6 milioni di mezzi

Nuova Toyota C-HR: l’ibrido solido ed elegante