E’ giunto il momento del restyling per l’ultima generazione della RAV 4 e, per l’occasione, il modello delle Tre Ellissi ha portato a battesimo la variante Hybrid, ormai immancabile in quasi tutti i modelli della gamma. In questo modo, la Casa giapponese si tutela dall’assalto di nuove concorrenti nella categoria e guadagna nuove armi per tentare l’assalto alla regina del segmento: la Nissan Qashqai.

Stilisticamente, il restyling ha donato alla RAV 4 un nuovo frontale, con dei fari che riprendono quelli della nuova Auris, quindi una mise più elegante, che appagherà senz’altro l’occhio del cliente europeo. Cambiano anche i gruppi ottici posteriori, mentre la fiancata è rimasta inalterata con le sue linee decise.

L’interno richiama i particolari blu, che sottolineano la presenza della power unit ibrida, grazie alla strumentazione del medesimo colore, mentre, arriva un nuovo sistema d’infotaiment, denominato Toyota Touch 2 con display da 7 pollici, che aiuta il conducente a tenere tutte le informazioni sotto controllo insieme allo schermo TFT da 4,2 pollici presente al centro del quadro strumenti.

Tanto lo spazio a bordo, al punto che anche un quinto passeggero può viaggiare comodamente ed ha lo spazio per le gambe di cui necessita. Migliora anche la console centrale, con più vani per riporre qualsiasi oggetto durante i viaggi.

La Toyota RAV 4 Hybrid può essere a 2 o a 4 ruote motrici, in questo caso, vanta un ulteriore motore elettrico che agisce sulle ruote posteriori. Comunque, la potenza complessiva, data dal motore termico da 2,5 litri e dal comparto elettrico è di 197 CV, mentre la trasmissione è quella e-CVT che abbiamo avuto modo di conoscere, visto che è montata anche su altri modelli del Costruttore Nipponico.

Dotata di tutti gli ultimi ritrovati in materia di sicurezza, compreso il cruise control adattivo ed il sistema di riconoscimento dei pedoni, la  Toyota RAV4 Hybrid parte da 28.900 euro (Active 2WD) per quanto riguarda il prezzo in fase di lancio, che avverrà nelle giornate del 23-24 gennaio.