Arriva anche in Europa la nuova Toyota Prius+, versione monovolume a 7 posti della ibrida giapponese, senza che le sue caratteristiche peculiari vengano stravolte. Il cx rimane infatti basso (0,28) e se questo fatto può non renderla proprio affascinante, le permette di risparmiare (e non poco) in benzina.

Mossa dalla solita accoppiata 1.8 benzina da 99 CV e motore elettrico 60 kW (82 CV) la vera novità tecnica è rappresentata dal pacco batteria ora agli ioni di litio, più leggero di 8 kg rispetto alle vecchie nichel-metal-idruro. Consumi ed emissioni parlano chiaro: 4,1 litri di verde ogni 100 km percorsi con emissioni di CO2 di 96 g/km. Davanti a tali dati le prestazioni passano in secondo piano: 0-100 in 11,3 secondi e velocità massima di 165 km/h. Per il resto ci sono solo piccoli accorgimenti per una meccanica già collaudata dalla Prius normale. Da segnalare l’introduzione del sistema Pitch&Bounce che, tramite la regolazione della coppia del propulsore elettrico, elimina il beccheggio.

Come detto, grazie alla carrozzeria da monovolume la Toyota Prius+ può ospitare 7 passeggeri sacrificando però il volume di carico (232 litri), mentre con 5 occupanti diventa di 784. Con anche i sedili della 2a fila si arriva a 1.750 litri. La strumentazione è stata aggiornata e ora integra può contare sull’head-up display e sul nuovo sistema multimediale Toyota Touch con schermo da 6″. A pagamento poi si può avere poi il nuovo Touch&Go Plus che ha debuttato sulla nuova Yaris. Il prezzo di partenza sarà di 30.400 euro (Active) mentre la Lounge costerà 32.200 euro.