Che Toyota abbia fatto dell’ibrido il proprio cavallo di battaglia è cosa ormai nota e il progetto di offrire una motorizzazione benzina/elettrico su ogni modello sta ormai diventanto realtà. Ma la Casa giapponese non vuole fermarsi qui e sta pensando a nuove soluzioni per abbattere ulteriormente consumi ed emissioni.

Un passaggio fondamentale avverrà verso il 2015 con l’arrivo di un nuovo sistema composto da un motore 2 cilindri a iniezione diretta di benzina unito a un nuovo propulsore elettrico alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio. Un’anticipazione di tale soluzione Toyota l’aveva mostrata allo scorso Salone di Ginevra quando fu presentata la piccola citycar ibrida FT-Bh concept. L’adozione del nuovo modulo ibrido permetterà di bruciare ancora meno carburante ed emettere pochissima CO2. Viste le dimensioni ridotte del motore benzina è facile immaginare come saranno i modelli di segmento A e B a montarlo, permettendo così a Toyota di offrire anche iQ e Aygo con motorizzazione ibrida.