La Toyota riprende la sua avventura nel mondo dei rally nel 2017, la notizia è ufficiale, per cui lo squadrone Volkswagen, partito fortissimo anche in questa stagione, deve iniziare a guardarsi alle spalle. Già, perché alla Toyota la sanno lunga in fatto di rally e le ambizioni del Costruttore giapponese sono decisamente elevate.

Chi non ricorda la mitica Celica, un’auto che riusciva a sfidare persino un mostro sacro come la Lancia Delta Integrale, oppure la compatta e agilissima Corolla WRC? Gli appassionati non possono dimenticare certe vetture, per cui il ritorno annunciato di Toyota nel mondo dei rally è stato accolto con entusiasmo da tutti.

Il modello prescelto per questa nuova avventura nelle corse su strada è la Yaris, chiaramente non si tratta della vettura pratica e razionale che troviamo nella gamma della Casa giapponese, il cosiddetto piccolo genio, ma di una bomba capace di esprimere oltre 300 CV attraverso un 1.6 turbo ad iniezione diretta dal potenziale esplosivo.

La strada verso il ritorno in gara passa attraverso un’attenta fase di sviluppo che vedrà coinvolti Eric Camilli, Stephan Sarrazin e Sebastian Lindholm.