Quanti di voi hanno iniziato a “guidare” seduti sulle gambe di un genitore ad un’età in cui la patente era solo un lontano miraggio? Il sottoscritto approfittava del parcheggio nei pressi della casa delle vacanze per “sfrecciare” sulla Opel Kadett della mamma. Ora per i bambini che vogliono iniziare a prendere confidenza con la guida c’è la Toyota Camatte, sorta di ibrido tra un’auto e un giocattolo, presentata all’International Tokyo Toy Show e nata proprio per introdurre i più piccoli nel mondo dei patentati.

Lunga 2,7 metri, larga 1,3 e altr 1,2 ha un abitacolo per 3 persone (1+2) con il sedile per il guidatore in posizione centrale e i 2 sedili per i passeggeri ai lati e poco più dietro. Il posto guida è stato pensato per adattarsi alla statura dei piloti in erba e i genitori possono agire sui comandi anche al fianco del figlio.


Al salone dei giocattoli dove è stata presentata la Toyota Camatte era presente in 2 configurazioni: Camatte Sora e Camatte Daichi, per mostrare come l’auto possa essere personalizzata a piacere e senza bisogno di avere profonde conoscenze ingegneristiche.
La produzione? L’auto per ora rimarrà solo un’affascinante concept nata per divertimento e per dare una dimostrazione di dinamicità e creatività da parte della Casa giapponese.