L’abbiamo vista in occasione del Salone di Francoforte, futuristica, con una linea fuori dagli schemi e pronta a rivoluzionare il mercato con la sua mise intraprendente, stiamo parlando del concept firmato Toyota e denominato C-HR.

A marzo, quando aprirà i battenti il Salone di Ginevra, dovrebbe arrivare la sua versione definitiva, quella che andrà a competere con i SUV di segmento B del Vecchio Continente, come la Nissan Juke, la Renault Captur, la Peugeot 2008, la Fiat 500 X, la Jeep Renegade e la MINI Contryman.

Il suo nome potrebbe essere diverso da quello del Concept, ma intanto la Casa giapponese ha svelato che l’auto sarà prodotta in Turchia, nell’impianto di Sakarya, nel quale vengono già realizzate la Corolla e la Verso.

Questa scelta ha comportato un ingente investimento per evolvere la struttura di produzione che andrebbe ad aumentare la capacità produttiva fino a 280.000 vetture l’anno rispetto alle 150.000 attuali. Inoltre, questi cambiamenti porterebbero un ulteriore beneficio all’economia grazie all’assunzione di personale: circa 1.000 persone.

Il SUV di segmento B, che vedrà la luce a Ginevra, sarà realizzato sulla nuova piattaforma della Casa delle Tre Ellissi, denominata tnga, e, molto probabilmente, potrebbe nascondere sotto pelle la configurazione ibrida della nuovissima Prius.

Chiaramente, ancora non c’è niente di ufficiale in merito a quest’ultima ipotesi, ma è chiaro che la politica commerciale della Casa giapponese punta molto sulle vetture ibride, per cui è lecito aspettarsi anche per il SUV in questione una soluzione tecnica del genere.

Ancora qualche giorno e finalmente ne sapremo di più, d’altra parte si tratta di una vettura importante, che potrebbe accrescere ulteriormente i volumi di vendita del Brand Toyota, il Colosso con i numeri da record capace di vendere più auto di ogni altro costruttore in tutto il mondo.

L’attesa è tanta, e anche la concorrenza sarà curiosa di conoscere questa vettura Toyota più da vicino, visto che annuncia come una vera minaccia per modelli più in vista nel segmento di mercato di pertinenza.